Angolo del Gigio

dicembre 5, 2009

La Paura fà 90 – 1 Milione di Persone! Io c’ero!! Il Presidente Delinquente ha Paura!!

NO-B DAY-GIRANDOLA DI CIFRE: PER GLI ORGANIZZATORI SONO 1 MILIONE, PER QUESTURA 90MILA

05 Dic. – Cifre in aumento per la partecipazione al no B-day di Roma. Gli organizzatori parlano di “oltre un milione di partecipanti”, lo riferisce Gianfranco Mascia uno dei promotori della manifestazione. Secondo gli organizzatori oltre a piazza San Giovanni colma, ci sarebbero manifestanti in tutta l’area che circonda il luogo finale del corteo, dove si sta svolgendo la parte finale della manifestazione con interventi di esponenti della societa’ civile e della cultura, a cui seguira’ un concerto. “Oggi non e’ una manifestazione”, ha aggiunto Mascia, “e’ il giorno della ‘rivoluzione viola’ per cambiare il Paese”.
_
Sono novantamila, secondo una stima della polizia, i partecipanti alla manifestazione per ilNo B-Day“, in piazza San Giovanni a Roma, per chiedere le dimissioni del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Gli organizzatori ritengono che le cifre potranno modificarsi ancora verso l’alto quando il corteo sara’ terminato e durante il concerto che si terra’ dopo gli interventi dal palco di esponenti della societa’ civile, dei movimenti, del mondo della cultura, con collegamenti anche con le piazze all’estero dove si stanno svolgendo analoghe iniziative.

La Paura fà 90 – 1 Milione di Persone! Io c’ero!!

_
DI PIETRO: NON DIRO’ NULLA SU BERSANI E PD – Nel giorno del ‘No B-day’ Antonio Di Pietro si dimostra aperto verso il Pd e il suo segretario. “Oggi non mi sentirete dire una sola parola”, ha detto ai giornalisti in piazza San Giovanni, “su questo o quel partito. Oggi ci sentiamo un’anima sola con il popolo viola per mandare a casa Berlusconi”. “Dalla piazza viene un messaggio preciso siamo qui per mandare al piu’ presto Berlusconi a casa”. Lo ha detto il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, che ha aggiunto: “Liberiamoci del governo Berlusconi. Piu’ siamo, piu’ opposizione si fa e prima ce ne libereremo. Ci auguriamo che il buon esempio dato oggi dalla societa’ civile sia seguito da tutta la societa’ politica per ritrovare l’unita’ dell’opposizione senza nessuna accondiscendenza per Berlusconi”. E ha continuato: “Nel nostro Paese cio’ che fa male e’ il tumore Berlusconi, non la piazza che vuole curare l’Italia. Qui non ci sono scalmanati che fanno contestazione fine a se stessa, ma la societa’ civile che vuole dare un’alternativa al Paese. Quello di oggi e’ il primo passo per un’alternativa di governo e non per una opposizione preconcetta”.
_
BINDI: IN PIAZZA PARTE IMPORTANTE DEL PD – “Se ci fosse stato tutto il Pd, in piazza non ci si sarebbe entrati…”. Con questa battuta Rosy Bindi, presidente del Pd, sdrammatizza le polemiche che hanno preceduto il ‘No B-Day e da un’ affollata piazza San Giovanni ha sottolineato: “Del Pd ce n’e’ un po’ perche’ questa e’ una manifestazione di liberi cittadini. Chi e’ voluto venire in piazza ci e’ venuto, non ci dividiamo su questo. Per fortuna c’e’ una cittadinanza che si indigna, che si ribella, che chiede liberta’ e il rispetto della Costituzione. Le alternative al governo di centrodestra si costruiscono con le parole fondamentali per la vita democratica: legalita’, liberta’, partecipazione e solidarieta’”.
_
ROBERTO VECCHIONI: SIAMO QUI PER CAMBIARE – In piazza per il ‘No B-Day’ c’e’ anche il cantante Roberto Vecchioni: “Le manifestazioni riescono o non riescono e questa e’ riuscita, perche’ c’e’ stato un tam-tam popolare e i mezzi per comunicare sono stati quelli giusti. Si vuole prendere le distanze da un governo totalmente inefficace, ma ci si guarda soprattutto intorno per vedere che cosa si puo’ fare per questa grande Italia. Ripeto, io non sono qui contro, ma sono per…”.
_
MARIO MONICELLI: MANDARE A CASA BERLUSCONI – “Siamo qui per questo, per mandare a casa Berlusconi”, ha detto il regista Mario Monicelli, che partecipa al ‘No B-day’, e ha aggiunto: “Ma non solo lui, anche tutti quei vecchi arnesi della politica voltagabbana e corruttori. Dobbiamo cacciare via i politici cattivi”.
_
DILIBERTO: L’ASSENZA DI BERSANI INDEBOLISCE IL MOVIMENTO – La sinistra italiana vuole ripartire costruendo opposizione nel Paese. Il segretario del Pdci, Oliviero Diliberto, esponente della muova Federazione della Sinistra, ha detto: “Vogliamo servire l’opposizione nel Paese, non solo nelle istituzioni”. Quanto all’assenza in piazza del segretario del Pd, Pierluigi Bersani, Diliberto ha aggiunto: “Si delude chi si era illuso. Ero convinto che il Pd alla fine non avrebbe aderito ufficialmente. Pero’ questa piazza e’ piena di elettori e militanti del Pd, e’ il segno che qualcuno aveva sbagliato. L’assenza di Bersani indebolisce tutto il movimento”.
Articolo preso da: www.clandestinoweb.com
Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: