Angolo del Gigio

giugno 15, 2009

Ronde, Pdl all’attacco! Reinserire gli Ex-detenuti nò, ma le ronde Nazi-Fasciste si!!?

“Presenterò un esposto in Procura sul caso degli ex detenuti”

Il Pdl all´attacco sulle ronde-partenopee, quelle organizzate per la sicurezza dei turisti e composte da ex detenuti, inseriti in un progetto di formazione lavoro della Regione. Il Polo delle libertà chiede formalmente al prefetto Alessandro Pansa di intervenire e annuncia un esposto in Procura. Un attacco di peso, che arriva dal presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri: «Chiederò al prefetto di Napoli di intervenire contro la regione Campania che sta attuando iniziative contro la legge e la sicurezza dei cittadini. La giunta Bassolino affida il compito di proteggere i turisti a cooperative di ex detenuti».

Prefettura e Procura, una reazione su due fronti: «Presenterò un esposto alla Procura della Repubblica di Napoli – annuncia Gasparri – Si tratta di un´iniziativa sconcertante, scandalosa, da sanzionare in termini di codice penale». Immediata la reazione dell´assessore Corrado Gabriele: «È incredibile che l´ex ministro si agiti tanto per un progetto di formazione. Non sa che quando un detenuto esce dal carcere lo Stato non può abbandonarlo, né considerarlo un cittadino di serie B. Tra l´altro questo progetto è uno tra i tanti che la Regione finanzia, lì dove lo stato è latitante». Gabriele cita «il bando di gara che sarà giudicato proprio in questi giorni per un master post universitario in informatica e lingue».

Otto milioni per i neolaureati che cercano di inserirsi nel mercato del lavoro. «Il governo cosa ha fatto per i giovani laureati del Sud?», si chiede l´assessore regionale alla formazione, che ricorda anche Pomigliano. «La Regione ha stanziato 100 milioni per 5000 cassaintegrati di Pomigliano, che ora ricevono un assegno integrativo di 350 euro».

Intanto domani riprendono le ronde, che si sono fermate nel weekend. I 70 ex detenuti con la divisa gialla, infatti, sono in strada solo martedì, giovedì e venerdì, dalle 8 alle 14. «Ci sarebbe piaciuto esserci anche nel weekend cioè nei giorni di massimo afflusso di turisti in città – spiega Alessandro Vecchione, direttore della Teleservizi it, che coordina il progetto – Ma la fase di work experience, per legge, si deve tenere nei giorni lavorativi. I ragazzi, comunque, hanno dato la loro disponibilità anche per i fine settimana. Se la Regione ci dà una deroga, noi siamo pronti». Oggi in strada, ci saranno, invece, altri 50 ex detenuti, impegnati (lunedì, mercoledì e venerdì) come operatori per l´assistenza agli immigrati, in piazza Garibaldi e a Gianturco, e affiancati da mediatori culturali.

(15 giugno 2009) – di Cristina Zagaria su Napoli.Repubblica.it
Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: