Angolo del Gigio

novembre 22, 2008

Considerazioni sparse sul Mostro di Firenze (Ancora sconosciuto..)

L’unica verità certa ma tenuta nascosta è che Pacciani e company con il mostro di Firenze non hanno niente a che fare, un inchista fu aperta dopo che nel febbraio 2001 un funzionario della scientifica, 7 anni dopo il primo processo si prese l’onere di visionare le video cassette che furono girate il giorno della perquisizione nell’orto del Pacciani. Vi parteciparono solo come osservatori i componenti della S.A.M. e prima che cominciasse la perquisizione da parte della scientifica e dei vigili del fuoco, effettuata con sofisticati macchinari fatti venire da Roma, il Dott. Perugini spiegò il motivo per cui lui e i suoi uomini osservavano solamente, disse che non voleva che la gente sospettasse che lui o qualcuno dei suoi uomini “seminasse” prove false..

Era una giornata nuvolosa, i giorni precedenti era piovuto molto per cui a terra furono distesi i paletti di cemento delle vigne per non sporcarsi le scarpe ci camminavano sopra.

La perquisizione terminò alle 17, erano delusi in quanto l’esito fu negativo e nel terreno scandagliato non fu trovato niente, mesti mesti in fila indiana se ne stavano andando quando, l’occhio di lince del Dott. Perugini (era nuvoloso..) notò un luccichio provenire da un grumo di terra, si chinò e raccolse la zolla e la frantumò e “sorpresa delle sorprese” saltò fuori come per incanto il “proiettile calibro 22 serie H“unica prova certa non è….

Non lo è perchè già un perito balistico al processo Pacciani dichiarò che come minimo quel proiettile è rimasto interrato un anno, secondo voi dopo un anno luccicherebbe o si dovrebbe ossidare?

E arriviamo al 2001…. quando il solerte funzionario della scientifica visionando tutte le cassette rimase basito, in quanto anche se nelle immagini non compariva niente di particolare (il ritrovamento del proiettile non fu ripreso..) nell’audio dell’ultima cassetta girata c’era la registrazione di un dialogo tra Perugini e l’operatore della scientifica, il contenuto era questo…

SI sentì la voce del Dott. Perugini che domandava all’agente della scientifica se lo avesse trovato lui il proiettile e questi rispose affermativamente dicendo “si l’ho trovato io mi c’è caduto l’occhio sopra….

Se le cose stessero così Perugini avrebbe commesso il reato di spergiuro in quanto al Processo Pacciani dichiarò di averlo trovato lui..

Fu aperta un inchiesta e cosa strana questa inchiesta invece di passare alla procura di Bologna in quanto l’indagine riguardava un funzionario della polizia di Firenze (che conosceva tutti e che avrebbe potuto inquinare le prove) rimase qui, ma la cosa più strana è che fu affidata all’unico magistrato che proprio essendo stata la pubblica accusa del processo Pacciani e che era pappa e ciccia con Perugini…e siccome straccio non può parlare male di cencio… di quell’inchiesta non si è saputo niente…

Se si fosse appurato che effetivamente la registrazione delle voci corrispondeva a una manomissione della prova principale avremmo avuto almeno una certezza, il Pacciani era innocente ed aveva ragione il Mag Rotella P.M. del processo Pacciani II ad assolvere lui e tutti gli altri imputati in quanto innocenti dicendo anche che tulle le indagini erano state fate con i piedi……

Sapete che se non è stato perso trai reperti del duplice omicidio di Susanna Cambi e Stefano Baldi ci dovrebbe essere un ciuffo di capelli del Mostro? Fu ritrovato tra le mani di Susanna, se non fosse stato perso si potrebbe risalire al DNA del mostro e compararlo con quello del Pacciani, almeno si saprebbe se era colpevole o innocente…

Io so solo una cosa certa, che abbiamo assistito a una tragica farsa, una presa in giro che continua tutt’oggi e che continua a costare un sacco di soldi alla collettività..

Le vittime del mostro di Firenze non sono 18 nè 16 ma 14 il delitto di lastra a signa non rientra tra i dellitti del Mostro,fu un delitto passionale dei sardi,che gettarono la cal 22 scarica …in un canneto un guardone che quella volta assistè al duplice omicidio e raccolse l’arma che fu gettata dai Sardi in quel canneto dove lui era nascosto. Sicuramente l’arma era scarica perchè se io andassi a uccidere mia moglie non mi porterei dietro circa 200 proiettili sapendo che quelli del caricatore bastano e avanzano. Ipotizzo che successivamente a quel duplice omicidio passionale chi raccolse l’arma conoscesse di vista almeno uno dei sardi che erano presenti e che li ricattò in qualche modo chiedendo come prezzo del silenzio tutti i colpi che avevano e loro gli consegnarono la scatola piena di proiettili…

Rende ancor più autentica questa ipotesi ciò che accadde dopo il duplice omicidio di Montespertoli,una lettera anonima fu spedita al marisciallo Fiore che consigliava il marisciallo di andare a rileggersi gli atti relativi a un vecchio delitto passionale avvenuto a signa nel 1968,il marisciallo andò in archivio e nell’incartamemento trovò un bossolo cal22 serie h che avrebbe dovuto essere gia distrutto da tempo..Facendo la comparizione con bossoli dei delitti di coppia precedenti si resero conto erano tutti stati sparati dalla stessa pistola che iniziò la mattanza nel 1968.

E naque così l’equazione :unica arma unico assassino….infatti ad ogni successivo delitto ripartivano dalla pista sarda e signa…commettendo l’errore che ha prodotto i risutati che sono sotto gli occhi di tutti..

Sono convinto che l’autore della lettera anonima era uno dei sardi che assistè o commise il primo omicidio che, quando si rese conto che la pistola che avevano gettato continuava a spargere sangue innocente,cercò in qualche modo di avvisare non solo la forza pubblica e la colettività ma inviò anche un avvertimento silenzioso al Mostro di Firenze per fargi capire che era meglio che smettesse perchè lui si era accorto e avrebbe potuto denunciarlo,ma il mostro continuò la sua mattanza…

E forse i suoi delitti in totale sono 20, nessuno si ricorda del selia killer di prostitute e gay che hanno iniziato a uccidere a firenze dopo il 1980 e che per coincdenza hanno smesso di ammazzare poco prima del settembre del 1985? E che in diverse occasioni questi delitti siano avvenuti o qualche giorno prima o qualche giorno dopo quelli effettuati dal Mostro.

Credo che non vi sia mai stato nessun serial killer ma un pazzo che per ottenere dal Demonio il potere stipulò un patto scellerato che consisteva nell’uccidere 20 persone per poter ottenere il potere terreno….

Signori, a decine hanno scritto libri sul mostro di firenze ma nessuno di questti è degno di note, sono solo supposizioni, senza alcuna prova ma la cosa peggiore è che funzionari dello stato abbiano approfittato della propria posizione per speculare sui cadaveri dei ragazzi…

La prima cosa che fece Giuttarri, quando si sedette sulla poltrona che era stata del dottor Perugini, anche per  lui vale il medesimo discorso, chissa perchè quella poltrono trasformi tutti in scrittori, forse è magica, i loro diretti superiori avrebbero dovuto, visto che loro l’etica se l’erano scordata a casa, proibire qualsiasi tipo di commercio dutante il servizio.

Questi Servitori dello stato non avrebbero potuto approfittare di materiale attinente ale indagini per speculare su una vicenda che ha fatto virere intere generazioni di ragazzi col terrore di rrecarsi a pomiciare in campagna…Trovo abberrante il loro comportamento……

Sapete che il Mostro di Firenze è veramente un ottimo giocatore di scacchi?

Io me la cavo a giocare a scacchi e da come è riuscito a manipolare le indagini,sin da subito mi sono reso conto della sua bravura. Lo scacco al re lui lo dette la notte del duplice omiocidio di San Casciano, quando dopo aver effettuato la sua ultima orribile mutilazione nei confronti di Nadine per correggere e porre rimedio all’unico errore che lui aveva commesso nella sua lunga carriera spedi dal Mugello e precisamente da San pietro a Sieve la famosa busta che conteneva un lembo di pelle se non erro del seno della povera Nadine..

Tale missiva non era diretta alla procura o alla squadra antimostro ma fu indirizzata esclusivamente al Magistrato Silvia Della Monica che grazie al fatto che la notte in cui furono uccisi Claudio Stefanacci e Pia Rontini lei era il magistrato di turno per cui quel duplice omicidio (molto particolare..) toccò a lei, e cosi rientrò a far parte del pool di magistrati che investigavano sul Mostro e quindi fu lei che parlò con gli amici e i familiari dei ragazzi uccisi, e sono convinto che senza saperlo lei abbia parlato anche con l’uomo che tali delitti aveva commesso e che durante il loro colloquio lei abbia detto un qualcosa che ha allarmato l’uomo che era dinanzi a lei, che sicuramente pensò Silvia della Monica stava diventando molto pericolosa e che avrebbe dovuto escogitare qualcosa per cercare di allontanare lei dalle indagini…

Il mostro commise se non proprio un errore, un atto di superbia proprio nel duplice omicidio del 1984 quando infierì in modo molto particolare sui cadaveri deio ragazzi, a Pia incise dei tagli intorno al collo gli asportò il seno e la vagina e poi inflisse sempre con l’arma da taglio deicolpi sui testicoli del ragazzo..Pur essendo uguali agli altri omicidi il modus operandi cambiò, come se lui volesse far risaltare quel duplice omicidio nei confronto degli altri, come se avesse un significato particolare…

Sono convinto che ripartendo proprio da quel duplice omicidio,e analizzando al microscopio e facendo mente locale,tralasciando le indagini errate fatte sino a quel momento,si potrebbe arrivare alla verità..

Quella busta a Silvia Della Monica fu diretta esclusivamente a lei,non perchè lei fosse una donna,come ipotizzarono i quotidiani del tempo, ne per sfidare la procura ma Esclusivamente fu diretto a Silvia della Monica come avvertimento o minaccia per il suo ruolo di Magistrato.

Chissa se lei si sia mai chiesta come mai fu scelta come bersaglio dal Mostro,
io al suo posto mi sarei domandato :

Cosa posso aver fatto o detto per entrare nel suo mirino.

Se si tratta realmente di un avvertimento o minaccia nei miei confronti signfica che in qualche modo sono entrato in contatto direttamente o indirettamente con lui.

Mi sarei chiesto potrebbe esserci stata tale occasione e mi sarei resa conto che probabilmente l’unica occasione fu quella del duplice delitto di Vicchio e che lì andava ricercato il movente di quell’avvertimento o minaccia.

Ma le cose non andarono così, per motivi di sicurezza lei fu estromessa dalle indagini e questo fu ciò che il mostro sperava accadesse.

Ma questo non fu il solo beneficio che lui ottenne, non so se fu voluto o fortuito ma ne ottenne un altro. Dopo che arrivò quella busta il Dott: Perugini in un intervista al TG rilasciò una dichiarazione in cui disse:”il mostro crede di essere furbo, vuole farci intendere che abita nella zona del Mugello mentre in realtà lui abita da tutt’altra parte…

E invece io sono certo che realmente il mostro a quel tempo abitava nel Mugello e che abbia spedito quella missiva quando si era messo al sicuro…
Non scordiamoci che anche se fatti male in quel periodo vi erano posti di blocco dappertutto e iop se fossi stato il mostro la busta l’avrei spedita o vicino al luogo sdel duplice delitto di San Casciano se ne avessi avuto l’opportunità,ma siccome ciò non accadde presumo che lungo il tragitto non abbia trovato una cassetta della posta,in quanto sicurmente dagli scopeti di San Casciano ha scelto come via di fuga prima la superstrada siena firenze e poi da li si sia immesso direttamente in autostrada dirigendosi a Borgo San lorenzo evitando i posti di blocco e occhi indiscreti..

Non essendo Dio mai avrei percarso 60/70 km sia per andare che per tornare, solamente per imbucare una busta da San Piero a Sieve, correndo il richio di poter bucare una gomma, di rimanere coinvolto in un incidente, di incappare in un posto di blocco o rimanere vittima di qualsiasi altro incresciosa fatalità..

Niente di più semplice che spedirla da un luogo a poca distanza da casa mia.. E cosi fece prendendo due piccioni con una fava e raggiungendo coì lo scopo che si era prefissato.

Aveva eliminato dalla scena il suo incubo peggiore…Silvias Della Monica……

Autore : Marcello FI (Suoi Commenti qui nel sito)

Annunci

8 commenti »

  1. Kitty: sai poco e nulla della vicenda del mostro…riporti solo ciò che la televisione ha detto.
    Il libro dei tedeschi è datato altra data rispetto all’ 83…le indagini sarebbero tutte da rifare…ma tu non lo sai ancora?
    sei l’unica.

    Commento di marco B — novembre 20, 2014 @ 3:16 am

  2. Riporti solo cose che già atri hanno detto…comunque nell’84 da autopsia le coltellate al ragazzo sono vicine al pube…niente testicoli.

    Commento di marco B — novembre 20, 2014 @ 3:10 am

  3. Il pacciani e’ stato incastrato….da qualcuno che non voleva che la Squadra anti Mostro fosse sciolta….
    il proiettile nell’orto del pacciani è stato messo…..da qualcun altro….
    gli oggetti sequestrati in casa del Pacciani, furono sequestrati diverso tempo dopo la prima perquisizione, per cui e’ logico immaginare che il pacciani fosse stato il responsabile di quei omicidi non avrebbe sicuramente fatto trovare quegli oggetti che “secondo gli inquirenti sarebbero abbartenutiappartenuti” alle vittime del mostro di firenze.

    Commento di marcello_fi — novembre 22, 2010 @ 11:30 am

  4. CHISSA’ PERCHE’ NESSUNO SI RICORDA, CHE IN PIENA ESTATE DEL 1991, IL PARLAMENTO ITALIANO ERA CHIUSO PER FERIE, L’ALLORA PRESIDENTE DEL SENATO, SENATORE GIOVANNI SPADOLINI, CONVOCO’ UNA TROUPE DEL TG3 TOSCANA, PER RILASCIARE UNA DICHIARAZIONE RIGUARDANTE LA SQUADRA ANTI MOSTRO…LE SUE PAPALI PAROLE FURONO:
    ” IO COME CITTADINO FIORENTINO SONO INDIGNATO, NON RIESCO A CONCEPIRE COME MAI A 5 ANNI DALLA SUA CREAZIONE, VOLUTA DAL PARLAMENTO, ESISTA ANCORA OGGI, UNA SQUADRA SPECIALE DI POLIZIA, DOVE VI LAVORANO 20 POLIZIOTTI, DISTOLTI DA ALTRI SERVIZI, CHE NON PRENDONO ORDINI DA NESSUNO, E CHE SOLO IL PARLAMENTO PUO’ SCIOGLIERE, CHE SINO AD OGGI NON HA PRODOTTO ALCUN RISULTANO E NESSUN INDAGATO, E CHE E’ COSTATA ALLA COLLETTIVITA’ CENTINAIA DI MILIONI DI VECCHIE LIRE ( SENZA CONTARE LA TAGLIA DI 500 MILIONI DI VECCHIE LIRE, E CHE DOVEVANO SERVIRE ESCLUSIVAMENTE COME PREMIO, A CHI AVESSE FORNITO L’IDENTITA’ DEL MOSTRO DI FIRENZE, E CHE INVECE SONO STATI “SPERPERATI” DALLA S.A.M.).
    PER CUI ALLA RIAPERTURA DEL PARLAMENTO CHIEDERO’ L’ABOLIZIONE DELLA SQUADRA ANTI MOSTRO….”
    ……INVECE, QUELLA DICHIARAZIONE AL VETRIOLO CONTRO LA S.A.M., NON LA POTE’ PIU’ FARE IN QUANTO, QUALCHE SETTIMANA DOPO, PRIMA CHE IL PARLAMENTO RIAPRISSE, IL QUOTIDIANO DI FIRENZE LA NAZIONE IN PRIMA PAGINA A CARATTERI CUBITALI SPARO’ IL SEGUENTE TITOLO: “INDAGATO PACCIANI”, E IO AGGIUNGO “INCULATO SPADOLINI”.
    INFATTI, AVENDO LA S.A.M. UN SOSPETTATO,CONTINUO’ LA SUA ESISTENZA, E TRA INDAGINI E PROCESSI E’ COSTATA CENTINAIA DI MILIONI DI EURO, E COMUNQUE, ANCHE SE LA SQUADRA ANTI MOSTRO, NON ESISTE PIU’DA TEMPO, LE INDAGINI CONTINUANO PER CERCARE I MANDANTI CHE AVREBBERO COMMISSIONATO I DUPLICI OMICIDI, E MI SA CHE NON FINISCE QUI….
    LA COSA STRANA E’ CHE ANCORA NON MI E’ RIUSCITO TROVARE IL SERVIZIO DEL TG3 TOSCANA DI QUELLA DICHIARAZIONE, NE’ ARTICOLI DI GIORNALE, NE’ RIVOLGENDOMI AL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE GIOVANNI SPADOLINI, CHE NEGA IN MODO ASSOLUTO, CHE SPADOLINI ABBIA RILASCIATO QUELLA DICHIARAZIONE, DICENDO CHE ERA IMPROBALILE CHE SPADOLINI AVESSE USATO QUEL TONO E QUELLE PAROLE…
    EPPURE IO QUELLA DICHIARAZIONE AL TG3 DELLE 14 ME LA RICORDO BENE, COME RICORDO BENE LE SUE PAROLE…PER CUI SE CI FOSSE QUALCUNO CHE HA IL VIDEO DI QUEL SERVIZIO, O CHE L’HA VISTO, ME LO FACCIA SAPERE…..

    Commento di MARCELLO FI — ottobre 17, 2010 @ 8:10 am

  5. Pacciani è colpevole. Ci sono stati piu’ di un testimone a confessarlo (lotti,giannelli,testimoni oculari che hanno avvistato la macchina, i ragazzi che per primi hanno visto la macchina di pacciani,Pucci, ecc).
    Inoltre i versamenti del Pacciani corrispondono a pochissimi giorni dopo gli omicidi, la moglie di P. ha affermato che possedeva una pistola, E’ stato ritrovato il blocchetto con disegni fatti da Pacciani (lo ha detto lui stesso) con la stranezza che nel luogo del delitto dei Tedeschi sia stato sottratto durante l’omicidio un blocchetto dei disegni: secondo indagini approfondite il blocchetto ritrovato a casa di Pacciani corrispondeva a quello sottratto al ragazzo tedesco!
    Come si fa a credere che non sia colpevole? La mia opinione è che sicuramente il “mostro” non era soltanto uno…. Ma in realtà vi erano intrisi altre persone , alcune sono state trovate, altre saranno già morte ma secondo me altre sono ancora vive. Si, perchè il mandante pagava molti soldi perciò doveva essere una persona molto ricca e sopratutto POTENTE! Secondo me pagavano queste persone improbabili in modo che agissero senza essere sospetti,e dopo gli omicidi facessero questi riti satanici con i lembi di pelle prelevati dagli omicidi.
    PER LUCILLA: si insiste su questo tasto per la giustizia dei familiari che hanno perso i propri figli,nipoti,fratelli… Sarebbe giusto che qualcuno pensasse anche a loro.!

    Commento di Kitty — agosto 9, 2010 @ 1:06 pm

  6. Mario Spezi non fa alcun nome, infatti, lascia solo intuire chi sia l’assassino secondo lui. Vero è che quel nome lo si intuisce molto bene, quindi viene da chiedersi perchè quella persona non abbia almeno querelato il giornalista, visto che ormai moltissimi sono convinti della bontà della teoria di Spezi.
    Non riesco a capire come sia nata la storia delle sette sataniche, sembra solo un’invenzione senza alcuna base; eppure è stata presa molto sul serio. Sembra quasi che si sia scelto di dar credito a dicerie completamente sfornite di prove. Sicuramente era doveroso approfondire anche quelle voci, ma l’impressione generale è che avrebbero dovuto essere lasciate perdere dopo poche indagini, poichè non portavano a nulla.
    Davvero non si capisce perchè insistere su questo tasto.

    Commento di lucilla — giugno 14, 2010 @ 8:50 am

  7. Per me Spezi ha preso una cantonata, e neanche piccola, in primis, non essendo ne’ Dio ne’ l’assassino, se non ha prove certe, non si può permettere di fare alcun nome, che gli inquirenti non siano sulla strada giusta è cosa risaputa ma da qui a fare nomi è solo follia, mi auguro che la magistratura intervenga per fare chiarezza….

    Commento di Marcello_fi — marzo 11, 2009 @ 12:11 am

  8. Ciao Marcello, secondo me non sei distante dalla realtà, sui libri di giuttari preferisco non commentare visto che magari mi querela anche. Sono un ingegnere civile e non ho mai creduto a Satani, Satanetti, scope volanti, stregoni, scacchi matti, esoterismi vari. Tra l’altro tutta stà robbaccia non ha portato assolutamente a nulla (vedi l’assoluzione del malcapitato calamandrei)se non alla condanna di un oligofrenico che si autoaccusava (katanga lotti, persona che sosteneva di vedere abitualmente gli UFO). Comunque ti invito a leggere “Dolci colline di sangue” di SuperMario Spezi, giornalista che al contrario di Giuttari è stato sui luoghi del delitto e che, opinione personale (okkio alla querela!!!) conosce meglio di tutti la storia (anche di presunti SSSSSSuperpoliziotto). Lì ti dice chi è il mostro senza bisogno di raccontare fesserie. E per favore piantiamola con le piste sataniche e lasciamo stare i morti perugini nelle loro bare senza costruire castelli di m…, pardon sabbia. certa gente ha visto troppi film Thriller, se rincretiniscono così meglio un sano pornazzo. Comunque Spezi il caso l’ha risolto e ormai si sa chi è il mostro, quello vero, non quelli dipinti come il quasi pittore P. Pacciani. Qualcun si domanderà, ma perchè ti sei appassionato a questo caso. Solo per un motivo: ODIO I PREPOTENTI, LE INGIUSTIZIE E I MITOMANI. Ormai il caso è stato risolto (di certo non da giuttari, che non è riuscito neppure a mettere la calibro 22 in mano a pacciani). Ricordiamoci le parole del papa dopo le stragi di Capaci: si potrà scappare dalla giustizia terrena, ma non da quella divina.
    Saluti e…coma dicono i nostri valenti politici, piena fiducia nella giustizia!!!

    Commento di stefano — gennaio 30, 2009 @ 5:02 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: