Angolo del Gigio

settembre 6, 2008

Sicilia 2008 _ Fascio-Mafia – Libertà : 1-0 – Sostegno a Carlo Ruta!

carlo_ruta_sito.jpg

Io sostengo

Carlo Ruta

Carlo Ruta è un giornalista siciliano, e scrive in un blog, il suo.

Anzi “scriveva
perché è stato chiuso.

L’8 maggio scorso è stato condannato (leggi la sentenza) dal Giudice penale, per il reato di stampa clandestina previsto dall’art. 16 della legge sulla stampa del 1948 per non aver eseguito la registrazione del proprio sito web www.accadeinsicilia.net presso la cancelleria del tribunale. Trattasi di una disposizione di legge del tutto fuori tempo e inconciliabile con le nuove forme di comunicazione introdotte con la rivoluzione portata dalla Rete. Soprattutto deve ritenersi incostituzionale perché il diritto di informare la costituzione lo riserva a tutti e non solo alla carta stampata che ha registrato il proprio marchio al tribunale.

L’onorevole Giulietti, deputato eletto nell’ Idv e portavoce dell’associazione Articolo 21, ha già chiesto al Ministro della giustizia tramite un’interrogazione a risposta scritta di rivedere la disciplina della materia affinché non si lasci spazio alla censura.
Quanto accaduto è un atto grave, anzi gravissimo ed è accaduto in una regione dove l’omertà è l’humus su cui cresce e prolifera l’arroganza della malavita organizzata.
Sia chiaro, la colpa non è del giudice che ha dovuto applicare la legge, ma del legislatore che quando gli fa comodo finge di non vedere alcune norme desuete e superate.

Molti lettori del blog e sostenitori di Facebook mi hanno segnalato la petizione
del sito http://www.censurati.it/voxpeople/carloruta/ per Ruta, invito i lettori ad aderire, anche io l’ho fatto.
Non basta. Ho disposto il deposito di un’ulteriore interrogazione affinché venga accelerato il processo di revisione della legge.
Pubblicherò la risposta che mi verrà data, se mi verrà data. Altrimenti mi sentiranno.

Tratto e diffuso da: www.antoniodipietro.it

P.S. Ci toccherà mica tenerci vergogne semoventi come Vittorio Feltri, Feronimo l’anonimo e spazzature simili per sempre? Se ogni anima libera da lacci e lacciuli sti maiali la fottono sistematicamente questo è il pericolo. Io il mio bastone l’ho qui accanto a me, quando vogliamo cominciare a suonargliene di santa ragione, non sarà mai troppo presto. Per ora firmiamo in massa la petizione per far sentire ai maiali che i bastoni battono il selciato frementi, e c’è ancora qualcuno qui nel terzo mondo d’europa che si indigna!

Annunci

1 commento »

  1. E’ propio vero che quelli che gridano per primi, come la gallina fomosa son quelli che poi han fatto l’uovo, sti fricchioni prima gridano contro la sinistra “censura” “Stalinismo” ecc. ecc. poi se uno non canta nel loro cor, o osa raccontare i fatti senza filtro mafio-politico, ecco che i mafiosi come Cammarata (il “Truccaelezioni”) usano quei giudici che chiamano “Loro” malati mentali, ma che quando sono deboli e corruttibili piacciono per censurare, chiudere, annientare il popolo libero che non si allinea. E’ sempre la stessa storia in italia, o stai con Silvio, o contro di Solvio. Non ci sono vie di mezzo, se non stai con loro, non esisti, e se provi a esistere, vieni annientato! E’ il fascismo, what else if not!?!

    Commento di Terronia 3° Mondo — settembre 7, 2008 @ 1:02 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: