Angolo del Gigio

agosto 10, 2008

Ennesima buffonata made in Pdl, ai Romani gli sta propio Bene!

Strisce blu, in centro costeranno 1,20 euro (prima toglie, poi le aumenta)

Tre mesi fa la decisione del sindaco Alemanno: «Via le strisce blu». Ieri la marcia indietro:

«Da settembre tornerà la sosta a pagamento in tutta la città».
E nel centro storico e nella Ztl si pagherà di più. L’ennesima Buffonata!

Dopo settimane di progetti e ripensamenti, la giunta ha approvato il nuovo piano per la sosta tariffata nel Comune di Roma, in base a cui si pagherà, come prima, un euro l´ora, tranne che nel centro storico dove il ticket sarà di 1,20 euro. E sebbene l´assessore alla Mobilità Marchi abbia annunciato che «per ogni posto a pagamento ci sarà un posto gratuito, tranne che nel centro», in realtà su 94.864 posti auto, solo 17.647 saranno gratuiti. Infatti, per “centro” in questo caso si intendono 28 quartieri, dal Tuscolano a Trionfale, Eur, Ostia e quindi il rapporto tra posti auto a pagamento e quelli a sosta libera arriva a una media del 18,6% in tutta la città. Ma ecco, in sintesi, le principali novità.

Centro storico, aree soggette alla Ztl e all´Ostiense. In queste zone sarà in vigore la tariffa maggiorata a 1,20 euro l´ora. 80% dei posti auto sarà a sosta tariffata e solo il 20% a sosta libera e gratuita. E non sono previste strisce bianche a Trastevere e Testaccio. I residenti potranno parcheggiare liberamente.

Tariffa ordinaria e strisce bianche. Nel resto della città la tariffa oraria sarà di un euro l´ora e sulle strisce bianche si potrà parcheggiare gratuitamente per un massimo di tre ore.

Vicino agli ospedali. Si potrà parcheggiare gratuitamente, purché la sosta non superi le tre ore di tempo (che verranno indicate dal disco orario) e gli ospedali rilasceranno un ticket che certificherà che l´automobilista è andato a trovare un ricoverato o ha effettuato una visita medica.

I parcheggi di prossimità In alcune zone sono state previste delle tariffe agevolate, per cui si pagherà un euro per le prime due ore, due euro per 12 ore di sosta e 3 euro per 16 ore nelle strisce blu. Tra le strade che rientrano in questo piano tariffario, parte di lungotevere Grande Ammiraglio di Revel, l´area circostante le mure del Verano (da viale delle Province a piazza di San Lorenzo) e via Casilina (da piazzale Labicano alla Tangenziale Est).

Tariffa weekend e sosta breve. In alcune strade, dove non è presente una grande concentrazione di locali notturni, le strisce blu non saranno attive il sabato e la domenica. Rientrano nella tariffa weekend, ad esempio, la zona tra via Azuni e ponte Milvio e parte del quartiere Trieste. Prevista anche una tariffa flat: per una sosta breve di 15 minuti si potrà parcheggiare nelle strisce blu con 20 centesimi, e se ritarsa pochi secondi, giù una multa da 70€.

Gli abbonamenti e le auto elettriche. Per le vetture ecologiche le strisce blu saranno gratuite. Inoltre, per sei mesi saranno a disposizione degli abbonamenti mensili da 70 euro o giornalieri (4 euro per otto ore di posteggio continuativo). Cosi chi non arrivava alla terza settimana del mese, non arriverà nemmeno più nemmeno al lavoro, si fottano, Viva Silvio, Viva il Dice, Viva il Re, annate a sbatter’culo italieni cojonazzi!!

«Con il nuovo piano – ha commentato l´assessore alla Mobilità Sergio Marchi – abbiamo trasformato la sosta tariffata da atto vessatorio a modo per fluidificare il traffico». Ma Roberto Giachetti del Pd definisce l´aumento «una sconcertante prova della giunta Alemanno, che dopo aver eliminato le strisce blu, ora le ripristina a costi maggiori per rifarsi dei mancati introiti di questi mesi».

Dopo le buffonate delle lotte contro il ticket forfettario per le prestazioni non urgenti al pronto soccorso durante il governo prodi, e le re-immissione del ticket per tutte le prestazioni, urgenti o meno una volta al governo loro, dopo le strillonate per i tagli minimali e strutturali alle forze dell’ordine sotto il governo Prodi, e ora tagli per miliardi di euro per tre anni partorite da loro ecco un’altra buffonata di un’esponente di questa marmaglia buffonesca e clowneggiante che si è assiepata nei gangli del potere comodamente seduta assieme a ex-mogli, puttane e puttani, lecchine e lacchè sulle comode e lautamente pagate poltrone riservate a chi doveva far ripartire il paese, e che invece lo sta affossando definitivamente.

(09 agosto 2008) di Laura Mari & Italiano Liberale
da Roma per Repubblica.it
Annunci

2 commenti »

  1. Il problema non è la redistribuzione, il problema è che è un buffone, Napoli risolto problema rifiuti, falso guarda i video su Youtube datatati 7-8-9 Settembre, Alitalia, piano Prodi scandaloso…. noi faremo meglio – Falso, hanno banchettato sulla carogna di Alitalia portandola al fallimento (nei fatti almeno, per ora, tra qualche tempo anche negli atti… perchè scaricare i debiti sui contribuienti non significa non fallire…), Ticket, scalndaloso il tichet di 11€ sulle prestazioni non urgenti, ed ecco che mettono il ticket su tutte le prestazioni, urgenti o meno che siano…. ICI toglieremo l’ICI ed ecco che la rimettono per la porta del federalismo… vado avanti? Tu starai pure in periferia (campagnolello fascistazzo) ma cio che sei rimani.

    Commento di Flavio — settembre 15, 2008 @ 2:18 pm

  2. Non mi hai convinto….
    Le somme di Veltroni erano un’estorsione perchè indiscriminate in tutti i municipi.
    Aumentare in centro e ridurre le quote in periferia è molto più sociale….
    Riprova sarai più fortunato.
    Paolo

    Commento di Paolo Sassarelli — settembre 14, 2008 @ 5:42 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: