Angolo del Gigio

giugno 20, 2008

Perché no al trattato di Lisbona

CAPITALISMOPerché no al trattato di Lisbona
“E’ la forma più assoluta di totalitarismo”
di Ida Magli – tratto da “Il Giornale”, 7 Giugno 2008

In questi giorni, con la ratifica da parte del Parlamento italiano del cosiddetto Trattato di Lisbona, si porrà fine definitivamente all’esistenza delle Nazione Italia. E mano a mano si porrà fine all’esistenza di quasi tutte le altre nazioni in Europa. Non bisogna sorprendersi del silenzio che accompagna l’atto più importante che sia mai stato compiuto dal 1870 con il Regno d’Italia. È un silenzio che non è dovuto soltanto al volere dei governanti, ben sicuri fin dall’inizio dell’operazione “Unione europea“ che bisognava tenerne all’oscuro il più possibile i cittadini, ma anche alla obiettiva difficoltà per i giornalisti di fornire informazioni e tanto meno spiegazioni di un progetto che esula da qualsiasi concetto di «politica“.

Il Trattato di Lisbona è infatti una «visione del mondo» universale, una teologia dogmatica con le sue applicazioni pratiche, la forma più assoluta di totalitarismo che sia mai stata messa in atto. Come potrebbero i giornalisti istruire con poche parole milioni di persone sulla metafisica di Kant? Eppure c’è quasi tutto Kant, inclusa la sua proposta per la Pace Perpetua , nel progetto dell’Unione europea. Ma c’è anche molto Rousseau, molto Voltaire, molto Marx, con in più quello che Tremonti definisce «mercatismo»: l’assolutizzazione del mercato.
La falsificazione dei significati linguistici accompagna fin dall’inizio l’operazione europea: quello che viene firmato non è affatto un Trattato e non è neanche una «Costituzione», come era stato chiamato prima che i referendum popolari lo bocciassero. È la proclamazione di una religione universale, accompagnata in tutti i dettagli dagli strumenti coercitivi verso i popoli e verso le singole persone per realizzarla. È il passo fondamentale, dopo averlo costituito in Europa, per giungere alla meta prefissata: il governo mondiale.

Posso indicare in questo breve spazio soltanto alcuni degli strumenti preordinati:

A) Il sincretismo fra le varie religioni e fra i vari costumi culturali. Un sincretismo che verrà raggiunto con lo spostamento di milioni di persone e smussando tutte le differenze attraverso il «dialogo». Discendono da questa precisa volontà dei governanti le ondate immigratorie che stanno soffocando l’Europa d’occidente. Si tratta di decisioni di forza, prese a tavolino: se nasceranno reazioni o conflitti, come di fatto sono già nati, provvederanno le schedature biometriche, la polizia e il tribunale europeo a eliminarli.

B) Il governo concentrato in poche persone, quasi sconosciute ai cittadini, mentre diventano sempre più pleonastici i parlamenti nazionali. Il parlamento europeo, infatti, tanto perché nessuno possa obiettare in seguito che non aveva capito, è stato istituito fin dall’inizio privo di potere legislativo. Pura finzione al fine di gettare polvere negli occhi ai cittadini e tenere buoni con ricche poltrone i residui pretendenti al potere nell’impero fittizio.

C) Nella sua qualità di fase di passaggio verso il governo mondiale, l’Europa deve essere debolissima, come infatti sta diventando. Per ora qualcuno lo nota a proposito dell’economia e della ricerca (ricerca significa intelligenza), ma presto sarà chiaro a tutti l’impoverimento intellettuale e affettivo di popoli costretti a perdere la propria identità, la propria «forma» in ogni settore della vita. In Italia la perdita è più grave per il semplice motivo che gli italiani sono i più ricchi di creatività. Di fronte al vuoto di qualsiasi ideale e di qualsiasi futuro, i giovani si battono per quelli vecchi inesistenti, oppure «si annoiano». Vi si aggiungono con uguale impoverimento i milioni di immigrati, anch’essi sradicati dalla loro identità e gettati nel crogiolo della non-forma.

Spettri EuropeiSi tratta di conseguenze ovvie, perseguite con ostinazione durante il passare degli anni sia dai fanatici credenti nella religione universale che da coloro che se ne servono per assolutizzare il proprio potere. Ci troviamo di fronte a quello che i poeti tedeschi individuavano chiaramente durante il nazismo come «il generale naufragio dello spirito». Seppellire le nazioni per paura del nazionalismo significa provocare di nuovo il generale naufragio dello spirito.

Significa che alla fine Hitler ha vinto.

Ida Magli
Roma, 24 Maggio 2008
n. 135 del 2008-06-07 pagina 15

Tratto da: www.disinformazione.it

Annunci

4 commenti »

  1. rispondo al primo commento di francesco dell’11 luglio.

    a distanza di quanto tempo la destra italiana ha scoperto che europa è bello???
    compreso tutti gli italiòti euroscettici eh?
    (non vorremmo far torto a nessuno)
    ultima la lega.
    quindi non venire ad insegnare il fascismo a chi lo ha combattuto e lo conosce meglio visto che ha prevalso il buonsenso in europa sopravvivendo ad hitler e alla dittatura destrorsa!
    e adesso?
    adesso mi si viene a significare che chi ha voluto l’europa unita è fascista????
    si chiama appropriazione di suolo pubblico questo sai???
    ossia un europa morotea e prima di lui dei padri fondatori dell’italia stessa.
    ma non con queste basi.
    mi dispiace io non ci stò.
    appoggio quella che secondo te è solo una tesi. per me una inconfutabile realtà.
    sempre evitata sempre scomoda da affrontare. ma una realtà alla quale non stiamo sfuggendo tutti.
    destra e sinistra italiana europea e chi più ne ha più ne metta visto che il governo è mondiale. cioè sovranazionale. cioè meglio ancora massone.
    faresti meglio pertanto a ripassare un attimino di signoraggio bancario e di riserva frazionaria.
    perchè ne và della tua e della mia libertà. di tutti noi cittadini oscurati ed ignoranti su tutto quello che ci accade sulle spalle.
    sapevi che col trattato viene di fatto ripristinata la pena di morte?? che cosa è dunque questa se non una dittatura?? e chi sarebbero i fascisti?
    aprire gli occhi alla realtà caro mio!
    metti da parte la tua destra e la mia sinistra (visto che mi hai sicuramente dato del comunista. ne sono certo, anche se mi duole smentire)
    siamo già da tempo nelle mani di una corporazione economica. questa non tiene conto delle persone della vita e del benessere dei cittadini. del lavoro e dei loro bisogni.
    qui si parla solo di banche e tassi di interesse.
    spero di non essere della partita quando tutto questo succederà.
    ma sarà triste…molto triste per voi che credete sempre a tutto quel che vi dicono.

    Commento di max — dicembre 14, 2008 @ 11:47 am

  2. PENSO CHE GLI UMANI POSSANO”DIMENTICARE” DI ESSERE TALI!HO ACCUSATO STATO E CHIESA PER NON AVERE PROTETTO LA PSICHE DEI GIOVANI CHE CRESCONO”PLASMATI”IN MODO INNATURALE E QUINDI MALVAGIO,PER MEZZO DI DROGA INNIETTATA NELLE VENE E DI IDEOLOGIE ILLOGICHE E MALATE INCULCATE DISUMANAMENTE NEI LORO CERVELLI.NON COMPRENDEVO COME MAI I POLITICI DI UNA DETERMINATA NAZIONE NON POTESSERO AVERE”AMORE”VERSO I GIOVANI CHE COMPONGONO LA STESSA PATRIA,LA STESSA NAZIONE!CON IL TRATTATO DI LISBONA TUTTO DIVENTA”ORRIBILMENTE”CHIARO:I POLITICI HANNO”TRADITO”LA PROPRIA PATRIA PER UNA U.E.CHE SARA’ COMANDATA DA POCHI”SCONOSCIUTI”CHE A LORO CONFRONTO”LO SPIETATO E PAZZO HITLER”E’ UN GIOCHERELLONE,UN INGENUO….INFATTI HITLER ERA STATO”INDOTTRINATO”DA COSTORO!CERCATE SU INTERNET DAVID ICKE,MORDECHAI VANUNU ,I SOPRAVVISSUTI DI AUSCHWITZ E FATE LE VOSTRE CONCLUSIONI.LA PAZZIA ESPLICATA DA HITLER,E’ STATA,CON “INGANNO DIABOLICO”PERPETRATA”PACIFICAMENTE”ATTRAVERSO LA CORRUZIONE DI STATO E CHIESA CHE”HANNO LASCIATO FARE”.CI TROVEREMO A”SOFFRIRE”LA PIU’ MALVAGIA ED INFERNALE DELLE DITTATURE E SARA’ L’ULTIMA SOFFERENZA PER GLI UMANI. LA TERRA,INFATTI, DIVERRA’ UN “AUTENTICO INFERNO”.IN LACRIME CHIEDO ORA A DIO DELLA VITA CHE QUESTO IMMANE PERICOLO POSSA ESSERE SCONGIURATO E DICO A TUTTI CHE POSSIAMO ANCORA”VINCERE IL MALE”.PER VINCERE DOBBIAMO DIVENTARE TUTTI”VIRTUOSI”.CIO’ VUOLE SIGNIFICARE:NON FUMARE,NON UBRIACARSI,NON ESSERE SCHIAVI DEL SESSO,NON DROGARSI E NON BESTEMMIARE DIO.MOLTI BESTEMMIANO DIO E LA BESTEMMIA RICADE SOPRA NOI TUTTI CHE SIAMO SEMPRE PIU’ IN BALIA DEL MALE.SE I PRETI E IL VATICANO SI COMPORTANO”MALE”BESTEMMIATE CHI FA CIO’! DIO CI HA DONATO LA VITA E CI AMA E DOBBIAMO INVOCARLO,PREGARLO CHE CI POSSA AIUTARE TROVARE UN RIMEDIO AI NOSTRI ERRORI COMMESSI….A QUEGLI ERRORI CHE HANNO DATO FORZA AL MALE CHE SEMPRE PIU’ CI OPPRIME!.SE RIUSCIREMO A FARE TUTTO CIO’EVITEREMO DI FARE VIVERE L’INFERNO QUI SULLA TERRA!BENEDICIAMO DIO DELLA VITA,TUTTI INSIEME,INVOCHIAMOLO CON IL NOME CHE IL NOSTRO POPOLO PIU’ AMA(CRISTO BUDDA ALLAH).IL NOME HA UNA IMPORTANZA RELATIVA,E’IMPORTANTE INVECE CHE IDENTIFICHIAMO DIO CON”L’ESSERE CHE HA DONATO LA VITA A TUTTI NOI”.IN QUESTO MODO VI SARA’ LA PACE E IL RISPETTO FRA I POPOLI E DIO SARA’ IN MEZZO A NOI….FINALMENTE!.DECIDETE,ORA,SE VOLETE L’INFERNO O IL PARADISO,QUI SULLA TERRA!.UN ABBRACCIO A”TUTTI GLI UMANI”. FATE UNA RICERCA SUL PERCHE’E’ STATO SPARATO PAPAWOJTYLA,RICORDATE CHE EGLI VOLEVA”LA FUSIONE DELLE RELIGIONI”.IN QUESTO CONTESTO VI SAREBBE STATA LA PACE FRA I POPOLI.CIO’ NON PIACE A COLORO CHE COMANDANO IL MONDO E CHE DIVERRANNO ANCORA PIU’ POTENTI CON L’U.E. INVOCHIAMO TUTTI INSIEME DIO DELLA VITA CHE VOGLIA LIBERARCI DI QUESTA “IMMANE ED ORRIBILE TRAGEDIA “DICIAMO,TUTTI INSIEME,BENEDETTO DIO DELLA VITA!.

    Commento di linardi antonio — ottobre 28, 2008 @ 3:46 pm

  3. E’ un bell’articolo ma sono solo delle ipotesi e valgono quanto vale il commento di Francesco anch’esso senza prove.
    Solo il futuro potrà darci queste certezze.
    Secondo mè una cosa positiva che si potrebbe fare è agire bene nel piccolo, dove la nostra azione giornaliera può pesare per il prossimo e sperare in positivo per il futuro e, sicuri di avere agito per il meglio,essere ottimisti.

    Commento di Pinaccio52 — luglio 15, 2008 @ 5:23 pm

  4. ..ma quante cazzate??
    siete voi i fascisti, l europa unita è l unica istituzione con prospettive mondiali che possa dimostrare che un modello di pace e di rispetto dei diritti umanai è possibile. che ci sia un deficit democratico è vero, ma perchè i singoli nazionalismi-egoismi nn sono vogliono dare + potere al parlamento europeo. ma è un processo che necessita tempo. ma ben venga l europa ed il suo allargamento

    Commento di francesco — luglio 11, 2008 @ 9:32 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: