Angolo del Gigio

gennaio 13, 2008

FASCISTI DELINQUENTI e SPORCACCIONI – AN per gli Amici della Cdl!

Villa Soru a Cagliari piena di rifiuti - foto Ansa - 220*168 - 12-01-08

Scontri nella notte a Villa Soru:
2 feriti e decine di fermati, gli istigatori di AN a casa col le loro puttanelle!

Davide Madeddu

Dopo le proteste verbali, la guerriglia urbana sotto la villa del Governatore. La polemica sui rifiuti campani che arriveranno in Sardegna si è spostata dai banchi del consiglio comuale di Cagliari (che annuncia di voler fare causa alla regione per danni all’immagine dell’isola e della città) agli scontri fisici, con cariche della polizia e feriti finiti all’ospedale.

Tutto inizia poco prima delle 23 di venerdì quando davanti alla residenza privata del governatore Renato Soru cominciano ad arrivare gruppi di contestatori. Davanti alla villa ci sono già i rappresentanti delle forze dell’ordine allertati dal tam-tam lanciato con sms in cui si invitavano tutti i contrari allo sbarco dei rifiuti campani nell’isola a manifestare alle 23 davanti alla casa di Renato Soru. Il tentativo era, come annunciato nell’sms quello di «lanciare sacchetti di rifiuti nel giardino della villa del presidente».

Un tentativo che alcuni sostenitori del presidente della regione, giunti davanti alla sua residenza privata con bandiere cercano di bloccare facendo un sit in alternativo.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti gli scontri sarebbero partiti quando un gruppo di ultras avrebbe cercato di strappare e bruciare le bandiere dei sostenitori del presidente. È questione di attimi e la strada che divide il sagrato della basilica di Bonaria dal parco della villa di Soru si trasforma in una sorta di teatro di battaglia. Polizia e carabinieri, solo una parte inizialmente in tenuta antisommossa, caricano gli aggressori e cercano di disperdere i violenti con i lacrimogeni. Non è che l’inizio della guerriglia cui seguono lanci di pietre, picchetti di lavori pubblici, vasi e piante e persino cartelli stradali divelti poco prima. Durante gli scontri vengono dati a fuoco anche alcuni cassonetti della spazzatura. Dopo una prima pausa gli scontri si spostano di qualche centinaio di metri dove viene devastato anche il gazebo situato davanti al bar dell’hotel Mediterraneo.

Il primo bilancio parla di un fotografo dell’Unione Sarda malmenato e derubato, una ragazza che viaggia con la sua auto finita all’ospedale perché colpita in testa da un sasso lanciato durante gli scontri e un telecineoperatore della Rai aggredito.

A tarda sera anche il commento di Renato Soru rientrato a casa un’ora prima degli scontri. «Ci sono uomini politici della destra, anche con responsabilità istituzionali, che hanno istigato – fa sapere – gruppi di facinorosi e violenti, solleticando i loro peggiori istanti. Loro se ne stanno tranquilli a vedere la televisione e si possono permettere tante cose grazie ai loro lauti stipendi mentre i padri dei ragazzi lasciati a fare a botte con poliziotti e carabinieri dovranno pagare avvocati per togliere dai guai i propri figli».

Gli scontri davanti alla residenza del presidente della regione cessano poco dopo le due del mattino.

Il bilancio è di due feriti e di decine di persone fermate dalla polizia.

La polemica sui rifiuti comunque continua. Mentre il governatore fa sapere che nell’isola arriveranno complessivamente non più di 5000 tonnellate il comune di Cagliari approva a maggioranza un ordine del giorno per valutare se ci siano le condizioni per fare causa alla regione per danni all’immagine della città. Non solo, alcuni esponenti del centro destra annunciano di voler presentare un esposto contro la regione per aver violato la norma del 2001 che vieterebbe lo sbarco e il transito di rifiuti extra regionali nell’isola. Per i prossimi gli indipendentisti annunciano nuove proteste per «fermare gli altri sbarchi dei rifiuti». La polemica comunque sembra destinata a continuare.

Tratto da: www.Unità.it

Annunci

4 commenti »

  1. se tutti i comuni dove Cagliari manda i rifiuti si rifiuterebbero di smaltire,Cagliari diventerebbe come Napoli in due giorni?
    Perchè la raccolta differenziata a Cagliari fa ridere?Perchè gli amministratori di Cagliari non si stanno zitti anzichè aizzare i ragazzini con i messaggi?
    Aggreddire una persona nella sua abitazione privata è SQUADRISMO

    Poi qualsiasi cosa la pagano i comunisti, frà un pò diremo anche che i comunisti hanno governato durante il ventennio

    Commento di Sattanik84 — marzo 18, 2008 @ 12:36 pm

  2. Volevo aggiungere una cosa al commento di Francesco che condivido: non dimentichiamoci che i rifiuti di NAPOLI sono il risultato di tanti anni di malgoverno semi-camorristico della sinistra in campania ed a Napoli, quindi se proprio vogliamo ricorrere alla politica per l’accaduto questa è l’unica cosa possibile da dire… Per il resto, Soru sbagliato o torto lo stà facendo solo per interesse personale, è della stessa famiglia di bassolino, deruba e chiede letterarmente un “pizzo” per chi vuole avere casa in sardegna, cosa assolutamente anticostituzionale e criminale voluta da lui e notificata dai vostri amici magistrati e dal vostro governo…

    Ah, comunisti di oggi, non siete veri comunisti nemmeno degni di nominare Marx o Ernesto, da questo la mia fermezza di mantenermi a destra, voi di oggi sapete solo criticare gli altri ma non sapete dimostrare niente, state perdendo ogni ideale (che per giunta i n origine non sono male) e soprattutto stavate rovinando l’italia… Fortunatamente è finita! E cmq non pensate che siamo tutti uguali, è solo che a questo punto non ci rimane che dover ammettere: Si vis pacem para bellum, dux ci manchi, solo tu potresti pulire quest’Italia senza valori, sei morto per la nostra salvezza, hai sbagliato per la nostra salvezza e prima o poi trionferai senza sbagliare mai più!..

    Commento di Camerata — febbraio 8, 2008 @ 9:28 am

  3. Volevo aggiungere una cosa al commento di Francesco che condivido: non dimentichiamoci che i rifiuti di NAPOLI sono il risultato di tanti anni di malgoverno semi-camorristico della sinistra in campania ed a Napoli, quindi se proprio vogliamo ricorrere alla politica per l’accaduto questa è l’unica cosa possibile da dire… Per il resto, Soru sbagliato o torto lo stà facendo solo per interesse personale, è della stessa famiglia di bassolino, deruba e chiede letterarmente un “pizzo” per chi vuole avere casa in sardegna, cosa assolutamente anticostituzionale e criminale voluta da lui e notificata dai vostri amici magistrati e dal vostro governo…

    Ah, comunisti di oggi, non siete veri comunisti nemmeno degni di nominare Marx o Ernesto, da questo la mia fermezza di mantenermi a destra, voi di oggi sapete solo criticare gli altri ma non sapete dimostrare niente, state perdendo ogni ideale (che per giunta i n origine non sono male) e soprattutto stavate rovinando l’italia… Fortunatamente è finita! E cmq non pensate che siamo tutti uguali, è solo che a questo punto non ci rimane che dover ammettere: Si vis pacem para bellum, dux ci manchi, solo tu potresti pulire quest’Italia senza valori, sei morto per la nostra salvezza, hai sbagliato per la nostra salvezza e prima o poi trionferai senza sbagliare mai più!..

    Commento di Camerata — febbraio 8, 2008 @ 9:26 am

  4. la tua fede antifascista, da vero comunista, fa un pò schifo lo sai?
    io non sono per niente di destra ma il tuo vedere nelle cose che vanno male perchè manovrati da partiti di centro destra mi convince che tu non sia molto meglio..io sono di cagliari e ti posso assicurare che nel teppismo fatto a Bonaria venerdì notte non c’è nessuna ragione politica, c’è solo una strumentalizzazione politica da parte della destra e sinistra regionale della povertà violenta e criminale di caglairi.
    Nessun giornale ha infatti detto che quella parte di persone che ha manifestato violentemente è la stessa che violentemente cerca lo scontro cn la polizia allo stadio, e un giornalista serio poteva fare questa opera confrontando gli incedenti di venerdì con quelli del giorno di italia germania, quando le stesse persone presero di mira macchine e persone che festeggiavano così, per gusto loro, e che poi si sono scontrati per più di due ore con la polizia in assetto antisommossa.
    Nessuno ha detto che a Bonaria c’erano più di un migliaio di persone che manifestavano pacificamente e che pacificamente hanno inalato per ore fumogeni e manganellate (sono le stesse persone che sono state picchiate al porto canale mentre restavano sedute in terra con le mani in alzate).
    A livello nazionale non è stato detto che Soru ha preso le sue decisioni senza consultare la giunta regionale e il comune di cagliari (dove vige l’ordinanza che proibisce l’attracco di navi non sarde senza permesso), e anche se detto non è stato messo in evidenza il motivo per cui tutti sono andati a protestare e cioè che Soru ha scavalcato le istituzioni regionali-provinciali-comunali e quindi legislative, ha infranto di bruto la legge abusando del potere e ha fatto in modo (tramite il disordine) che tutto questo non uscisse dalla bocca di quattro persone serie che ci sono in Sardegna.
    In una democrazia le decisioni devono essere divulgate e condivise, così come si condivide l’emergenza della spazzatura campana, non dire tutto ad accordo già preso, gli incidenti di Bonaria erano la cosa più facile da evitare , ma per colpa di soru e di chi l’ha comandato ora i sardi reagiranno sempre peggio alle sue decisioni.

    Commento di fancesco — gennaio 14, 2008 @ 7:28 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: