Angolo del Gigio

novembre 17, 2007

Politica mercato: Senatori in Vendita (La Corruzione non è Acqua!)

POLITICA MERCENARIA: SENATORE IN SVENDITA

Buffo Buffone

Ma è un Rospo o è Realtà? E' Dini tutto quà!

Il CentroSinistra che oggi è maggioranza politica e parlamentare e che governa il paese dal 17 maggio 2006 ha questi numeri:

Camera dei Deputati 348 su 630
Senato della Repubblica 158 su 321

Alla Camera non ci sono mai stati problemi, i problemi arrivano al Senato per la risicatissima maggioranza ottenuta alle elezioni politiche.

Ed ecco che al Senato bisogna sempre raccogliere il massimo dei consensi possibili anche dei Senatori a vita, altrimenti il Governo rischia perennemente di andare sotto.

Con una maggioranza normale, in una situazione normale, con una legge elettorale normale, anche se 2-3 senatori non votassero con la propria maggioranza su un determinato provvedimento, non ci sarebbero problemi.

Oggi invece il centrosinistra ha solo 2 senatori in più della destra e anche solo un voto contro il governo di un senatore diventa un problema.
Però eccovi nomi e cognomi di quei senatori che pur eletti nelle fila del centrosinistra e pur sapendo il programma della coalizione con la quale si sono presentati davanti agli elettori, spesso mettono in crisi la propria maggioranza:

ECCOLI QUA’ I NUOVI ACQUISTI DELL’IMPUNITO: 

Tex Willer BordoneDini Lamberto senatore nato a Firenze, eletto con la lista L’Ulivo, politico ex della Margherita, oggi fondatore dei Liberal Democratici e a favore del governo Prodi “volta per volta”;

Bordon Willer senatore nato a Trieste, eletto con la lista L’Ulivo, politico ex della Margherita, oggi fondatore con sen.Manzione dell’Unione Democratica;

D’Amico Natale – Diniano – liberal democratico;

De Gregorio Sergio senatore nato a Napoli, eletto con la lista Italia dei Valori, ex di FI, oggi fondatore degli Italiani nel Mondo e contro il Governo Prodi;

Rossi Fernando senatore nato a Ferrare, eletto con la lista PdCI, fiuriuscito dal Gruppo PdCI ha fondato il gruppo Consumatori, ha poi fondato il Movimento per i cittadini, sostiene il Governo Prodi di volta in volta;

Manzione Roberto senatore nato a Salerno, eletto con la lista L’Ulivo, oggi fondatore con sen.Bordon dell’Unione Democratica;

Scalera Giuseppe dianiano – libera democratico;

Turigliatto Franco senatore nato a Torino, eletto con la lista Prc, fiuriuscito dal Gruppo Prc oggi ha creato il gruppo Sinistra Critica, sostiene il Governo Prodi solo caso per caso.

Minzione Roberta_De Gregorio Sergio_Natalino D'Amico

QUANDO DARETE IL VOSTRO VOTO OCCHIO CHE LORO
“TRADISCONO SISTEMATICAMENTE PER UNA POLTRONA, QUATTRO SOLDI O UN PO PIU’ VISIBILITA'”

Turigliatto Franco_Scalera Giuseppe_Rossi Fernando

IL PROBLEMA E’ CHE SENZA UNA NUOVA LEGGE ELETTORALE QUESTA GENTE VERRA’ PREMIATA E LA CORRUZIONE VERRA’ SALDATA!! CON UNA NUOVA LEGGE GLIELA METTIAMO NEL “SILVIO”

Annunci

2 commenti »

  1. Tutti parlano della tutela delle volontà e degli interessi degli “Italiani”. Basta con queste miserabili fandonie. Basta di avere politici portatori di interessi. Basta con questo schifo: Basta di vedere gente che volta gabbana, che parla di riforme e di scarifici senza sapere cosa vuol dire vivere con 1.700 e un mutuo da pagare. Basta di chiedere sacrifici quando i primi a non farli sono loro. Basta di fare riforme delle pensioni, decurtazione di fatto delle liquidazioni, quando i signori vanno in pensione dopo solo alcuni miseri anni di ” durolavoro” (sapranno cosa vuol dire lavorare in fabbrica?). Basta di vedere gente che prende stipendi senza essere obbligati ad essere presenti. Basta con le alleanze costruite con il semplice scopo di “vincere” senza una coesione di ideali. Basta ai De Gregorio, ai Mastella, e a tutti coloro che da un giorno ad un altro, passano da una parte all’altra con completa indifferenza, senza tener conto di coloro che li hanno eletti(i loro tanto cari italiani . .). Basta alla vergognosa politica disfattiva, dove tutto ciò che viene fatto dall’altra parte è sbagliato, imprescindibilmente. . CHE SCHIFO. BASTA.

    Commento di Nicola — febbraio 6, 2008 @ 9:09 am

  2. sono qui in america a casa di parenti, e qui si parla l’italiano come prima lingua e solo raramente l’inglese, la popolazione di questa cittadina (cittadona per i nostri canoni “piccini-piccini-picciò”) è quasi interamente composta da immigrati siciliani e campani e quindi sembra di essere a casa, ogniuno parla in dialetto ma la risultanza complessiva è una lingua pastosa e a tratti insulza di italiano frammistato a inglese sgrammaticato e maccheronico. Comunque qui la notizia della class action ha stupito tutti, tutti a complimentarsi l’uno con l’altro per aver votato centro-sinistra… Solo che non avevano letto i quotidiani italiani e non vivendo in italia non guardano la tv spazzatura e qui si lavora, si dorme, si caga e si mangia ecco la vita, si guadagnano parecchi soldi ma non è come in italia che si lavora quando si son propio finiti tutti i giorni di malattia, di ferie e consumati i permessi… e si sciopera per ogni piè sospinto bloccando la vita di quei poveretti che invece vogliono un’italia migliore e lavorare onestamente, e quando vedono queste cose (esiste poi internet per fortuna) ti dicono sempre la stessa cosa “ma chi te lo fa fare di tornare?!?” poi dicono la fuga dei cervelli, il fatto è che chiunque ha un pizzico di cervello se ne va da un paese cosi, solo noi irriducibili sogniamo un paese normale, pulito e democratico…. ci sta riuscendo persino la Polonia!!!!! E NOI NO!!!! Che tristezza… ottimo articolo (non il contenuto, ste facce da galera qui..)

    Commento di Lella — novembre 18, 2007 @ 4:51 am


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: