Angolo del Gigio

luglio 18, 2007

Tv, la Ue boccia la legge Gasparri, è una vergogna!

Super-Buffone eccolo quà, trallallero, trallallà..Bruxelles: poco pluralismo anche nel digitale. Gentiloni: acceleriamo
Berlusconi: Sporchi Comunisti, ce l’hanno con me e con Gustavo! Ehm Pardòn, Gasparri.. Gasparri: dai Gustavo è arrivata l’ambulanza!

ROMA -Nuovo passo della Commissione europea contro l’Italia sulla legge Gasparri per quanto riguarda il passaggio dallo standard analogico al digitale nelle trasmissioni televisive: l’antitrust Ue ha infatti inviato oggi un parere motivato ingiungendo formalmente al governo di conformarsi alle norme Ue sulle comunicazioni elettroniche. «La Commissione – si legge in un comunicato diffuso a Bruxelles – ritiene che la normativa italiana che disciplina il passaggio dalla tecnica di trasmissione terrestre analogica a quella digitale introduca restrizioni ingiustificate alla prestazione di servizi di radiotelediffusione e attribuisca vantaggi ingiustificati agli operatori analogici esistenti».

L’allarme di Bruxelles: poco pluralismo anche nel digitale

«La situazione attuale – prosegue la nota di Bruxelles – per quanto riguarda le trasmissioni in tecnica analogica, dove solo un numero ristretto di operatori è in grado di competere nel mercato dei servizi di radiotelediffusione, rischia di riprodursi nel settore della televisione digitale terrestre, il che significa continuare a offrire minori possibilità di scelta ai consumatori italiani». Bruxelles ricorda di aver già inviato all’Italia una lettera di costituzione in morà nel luglio del 2006 e che «qualora le autorità italiane non prendano le disposizioni necessarie per conformarsi al parere motivato entro due mesi dal suo ricevimento, la Commissione può decidere di deferire l’Italia alla Corte di giustizia delle Comunità europee».

Gentiloni: “Intervento sacrosanto, velocizziamo l’iter”

Il ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, plaude all’intervento della Commissione europea che ha chiesto all’Italia un’accelerazione nel passaggio verso il digitale terrestre. «Il richiamo della Ue è sacrosanto: la legge Gasparri è incompatibile con l’ordinamento europeo», commenta Gentiloni, che aggiunge: «Il ddl del governo cancella la Gasparri e reintroduce i principi fondamentali di pluralismo e concorrenza». «Ora – conclude il ministro – mi aspetto una decisa accelerazione del suo iter, come ci chiede esplicitamente l’Europa».

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: