Angolo del Gigio

maggio 22, 2007

Preti pedofili, Santoro vuole trasmettere inchiesta Bbc

Rischia di diventare un caso politico la richiesta di Michele Santoro: il giornalista-presentatore di “Annozero” vuole che la Rai acquisti il filmato della Bbc sui preti pedofili.

“Non ho avuto alcuna notizia ufficiale in senso contrario, per cui, essendo ogni cosa a posto dal punto di vista dell’iter burocratico aziendale, mi aspetto che domattina vada tutto a posto” afferma Michele Santoro a proposito della sua richiesta di acquisto (“per il quale non ho bisogno di autorizzazioni particolari”) dell’inchiesta della Bbc Sex crimes and Vatican per costruirci attorno una puntata di Annozero. L’inchiesta Bbc riguarda i casi di pedofilia che coinvolgono alcuni ecclesiastici negli Usa, in Irlanda e in Brasile e sostiene l’accusa che la Chiesa Cattolica, e in particolare l’ex cardinal Ratzinger, oggi Papa, abbiano avallato la copertura dello scandalo.

Michele Santoro - Grande Giornalista e Libero Pensatore Italiano LA RICHIESTA. Santoro infatti, che ha il grado di direttore (ad personam) ed è responsabile editoriale della trasmissione che va in onda il giovedì su Raidue, può infatti procedere a simili acquisti (si parla di una cifra di 20 mila euro) autonomamente, solo espletando una procedura burocratica. Questo non toglie che però girino voci sulla nascita di possibili difficoltà dell’azienda, visto che si sa che le reazioni della Chiesa sarebbero durissime. Non è un caso che il quotidiano L’Avvenire, che quando la Bbc trasmise l’inchiesta l’anno scorso intervenì in modo polemico nettissimo, abbia parlato di “infame calunnia via Internet” a proposito del recente arrivo di questa “spazzatura” su Youtube. Insomma, un’altra grana per il direttore generale Caludio Cappon, domani di ritorno da Nairobi, dove venerdì si è inaugurata una sede Rai, e alla vigilia dell’assemblea che dovrebbe revocare il consigliere Petroni.

COMMENTO DI CURZI. “Sull’inchiesta non posso dare un giudizio, perchè non l’ho vista, ma mi fido molto della Bbc e sono sicuro che un suo documentario è attento alle regole dell’informazione”, afferma il consigliere d’amministrazione Rai Sandro Curzi, dei Veridi-Rifondazione, a proposito del programma Bbc sui preti pedofili Usa e irlandesi che vuole acquistare Santoro per Orazzero.

Siamo un paese strano: si loda sempre la Bbc facendone quasi a ritornello un esempio per la Rai e poi, appena si dice che Santoro vorrebbe usare questa loro inchiesta, le polemiche scoppiano in anticipo“,

aggiunge Curzi, sottolineando che certo “Il tema è delicato, ma l’importante è che sia serio. Del resto quel che a proposito è successo negli Usa è ormai di pubblico dominio”.

ARTICOLO 21. “Non spetta nè al presidente della Commissione vigilanza e neanche ai singoli partiti chiedere al direttore generale Rai Cappon qualsiasi forma di censura preventiva nei confronti di qualsiasi giornalista, autore o tema. È una brutta abitudine e un atteggiamento davvero improprio. Alla Rai esistono responsabili editoriali e spetta a loro esprimere una valutazione finale”, afferma Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo21.

Mario Landolfi, Professione leccapiediCOMMISSIONE DI GARANZIA. “Una evidente ragione d’opportunità dovrebbe consigliare al direttore Cappon di non aderire alla richiesta del conduttore di Annozero. Gli lasci pure la palma del martirio, ma eviti di trasformare il Servizio pubblico in un plotone mediatico di esecuzione pronto a fare fuoco sulla Chiesa e sul Papa, per di più in nome di una lacunosa se non addirittura calunniosa ricostruzione dei fatti”, dichiara il presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Mario Landolfi.

Fonte : www.unionesarda.it

Annunci

2 commenti »

  1. “trasformare il Servizio pubblico in un plotone mediatico di esecuzione pronto a fare fuoco sulla Chiesa e sul Papa” ??????
    Secondo il mio modesto parere queste parole denotano una volonta’ di “censura preventiva”. In Italia l’informazione sta proprio messa male. Di sicuro in Inghilterra non hanno dovuto scomodare tutti questi cda e/o politici vari per deciderne la messa in onda…..

    Cmq il fatto importante e da tenere in considerazione è che questo filmato, o che dica verita’ o che elenchi falsita’, adesso ha preso un’ altra valenza semiologica: è il filmato della “censura preventiva”(qualora nn venisse mandato in onda) o della presenza di qualche speranza per la liberta’ di informazione in Italia………..speriamo nella seconda ipotesi

    Commento di G. — maggio 31, 2007 @ 12:22 am

  2. il video deve essere messo in onda, dalla tv di stato, è un dovere. Ho visto il video, credo sia solo una goccia nella melma pedofila dellachiesa cattolica romana. Oggi abbiamo un papa che ha occultato, in tutto il mondo sevizie, stupri e violenze a danno dei minori. Violenze ed abusi commessi da preti, nell’ombra delle sacrestie, delle parrocchie e dei collegi. Vergogna! Un comune cittadino in casi simili si fa 30 anni per direttissima, e i preti violentano bambini perchè protetti dal papa? ma vogliamo aprire gli occhi una volta per tutti? Chi se se importa delle sue scomuniche, è vergognoso l’atto di omertà di ratzinger.. tutti coloro che hanno subito violenze nelle chiese cattoliche e abusi da parte dei preti dovrebbero farsi coraggio,
    unirsi,denunciare, parlare e mettere fine alla pedofilia ecclesiastica, che si sa è sempre esistita ed ha rovinato tanti tanti giovani. Bravo santoro!!!

    Commento di viwlki — maggio 27, 2007 @ 4:46 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: