Angolo del Gigio

marzo 4, 2007

Addio ricarica. E si rivede la concorrenza!!

Filed under: Allam'atriciana, Blogroll, gigiostars, Italia, Libertà, Politica Italiana, Uncategorized — Italiano Liberale @ 7:22 pm

Wind & Blu (Er Peggio)Anche Vodafone cancella i costi fissi. L’unica che si oppone è Wind

Addio ricarica. E si rivede la concorrenza!!
Le compagnie telefonice varano nuove formule per cercare di aumentare il traffico. Dai bonusi di 3 alle schede flessibili di Tim

MILANO – Tim che s’inventa le schede con prezzo «personalizzato». 3 Italia che regala, per un paio di mesi, il 50% di traffico telefonico. E Wind che sfida apertamente la legge, mantenendo intatto il «contributo» di ricarica sulle schede dei vecchi clienti. Lunedì entra in vigore il decreto che azzera i costi fissi sulle carte dei cellulari e gli operatori corrono ai ripari per limitare i danni (che possono arrivare al 10% dei loro ricavi). Ma ciascuno lo fa a modo proprio. Con misure tanto diverse da poter influenzare profondamente l’atteggiamento degli utenti e, dunque, rimescolare i rapporti di forza sul mercato.

La base di partenza è quella indicata nella seconda «lenzuolata» del ministro Bersani. Oltre all’abolizione dei «contributi», il decreto prevede che i clienti debbano avere sempre a disposizione il credito che hanno acquistato (niente più limite di un anno, dunque) e che gli operatori dovranno restituire questo credito quando il cliente decide di passare a un altro operatore. Ieri, poi, l’Authority per le Comunicazioni ha anche deliberato che le compagnie telefoniche dovranno informare con chiarezza i clienti di tutte le voci che compongono l’effettivo costo del traffico, con prezzi riferiti a preciso arco di tempo.

TRE ITALIALa prima ad allinearsi al nuovo corso sarà 3 Italia, che già da oggi (con tre giorni d’anticipo sull’entrata in vigore del decreto) abolirà i costi di ricarica, senza ritoccare all’insù gli attuali profili tariffari. Anzi, ai nuovi clienti che attiveranno entro il 30 aprile una nuova ricarica da 20 euro verranno «regalati», tra maggio e giugno, altri 10 euro di credito. L’obiettivo, ovviamente, è quello di tamponare il calo di introiti con un aumento del traffico dei clienti.

TIME a spingere i consumi telefonici ci prova anche Tim, che si adeguerà al decreto Bersani senza aumentare le tariffe ma introducendo una formula inedita: nuove ricariche «flessibili» di pochi euro ciascuna (taglio minimo 5 euro) che potranno essere incrementate, in qualsiasi momento, anche con un solo euro. Quasi un «usa e getta». Esempio: chi deve fare solo un paio di telefonate per organizzare la serata con gli amici non farà che usare gli spiccioli che si trova in tasca in quel momento.

VODAFONEQuanto a Vodafone, ha annunciato che abolirà i «costi» di ricarica già dal 4 marzo senza rincari di prezzo per gli utenti. La società italiana del gruppo britannico ha infatti confermato gli attuali piani tariffari, ma ne ha introdotto anche uno nuovo, You & Vodafone, che ribilancia il basso prezzo delle telefonate con un incremento da 15 a 19 centesimi dello scatto alla risposta. In più, Vodafone è finora l’unica compagnia che ha resi noti i criteri di restituzione del credito ai clienti: l’operazione costerà però all’utente 8 euro, giustificati dalla società come «spese vive» che deve sostenere, come previsto dal decreto Bersani.

WIND I-LADRONSWind, infine, è l’unico operatore ad aver scelto di rispondere al provvedimento di legge con un «no». La società controllata dall’imprenditore egiziano Naguib Sawiris intende infatti mantenere i «contributi fissi» sulle ricariche sotto i 50 euro di tutti gli attuali 15 milioni di clienti. Una strategia messa a punto dopo un lungo consulto con i propri legali. Ma ha contemporaneamente lanciato tre nuovi piani tariffari, senza «costi di ricarica», che prevedono, a seconda dei casi, un aumento del prezzo delle chiamate o dello scatto alla risposta.

Giancarlo Radice

02 Marzo 2007 – Fonte : www.corriere.it

Annunci

1 commento »

  1. Cliente Wind straconvinto e strafelice. Fino a ieri!

    Come sia possibile fare una cazzata del genere sinceramente me lo sto chiedendo da diverse ore.

    Se non dovessi prendere per forza un cellulare nuovo, passarei anche oggi alla 3.

    Mi fa abbastanza strano una mossa del genere.

    Commento di Luca — marzo 5, 2007 @ 10:29 am


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: