Angolo del Gigio

febbraio 28, 2007

14 Milioni di euro per colpa del Centro-Destra, e puntigliano per Sanremo…

Giuliano Urbani pantomima il Nel mirino la cifra di un milione e 70 mila euro per la partecipazione al Festival. La senatrice Burani Procaccini presenta un’interrogazione urgente

Hunziker, compenso-record
Fi: “Padoa-Schioppa chiarisca”

L’impresario Ballandi conferma:
“Ma la cifra è all inclusive e comprende lo staff, il vitto, l’alloggio e tante altre voci”

Michelle UnzicherSANREMO – Due miliardi di vecchie lire, direbbe Paolo Bonolis. Un milione e settantamila euro: a tanto corrisponde il compenso percepito da Michelle Hunziker per la sua partecipazione al Festival di Sanremo. Parecchi soldi, non c’è che dire. Abbastanza per spingere la senatrice di Forza Italia, Maria Burani Procaccini, a un’interrogazione urgente al ministro dell’Economia, Tommaso Padoa-Schioppa, chiedendo chiarimenti in merito. La parlamentare chiede se “risponde al vero”, e a confermare che sì, risponde al vero, è Bibi Ballandi, impresario di tanti divi, Hunziker compresa.

Insomma, le cifre che circolano da giorni sono vere. Però, precisa Ballandi (unico finora a parlare, mentre la Rai non replica) il compenso corrisponde a un pacchetto “all inclusive”. Ovvero, un compenso per un lavoro – sottolineano dall’entourage del manager bolognese – cominciato a giugno. Nel milione di euro, insomma, ci sarebbe, sì, il compenso artistico della showgirl, ma anche tutte le altre voci che la riguardano: il vitto e l’alloggio, i viaggi e le spese e i compensi del suo staff dagli autori (Furio Andreotti e Giampiero Solari) ai ballerini al coreografo David Parsons (arrivato apposta dagli Stati Uniti portandosi dietro un assistente), dal casting per i bambini che hanno ballato con lei, nella prima serata, in “Do, re, mi”, tratto dal musical “Tutti insieme appassionatamente”, alle musiche e gli arrangiamenti di Celso Valli, dalle guardie del corpo alla truccatrice personale al parrucchiere.

 

Giuliano Urbani - 14 Milioni di Euro alle ortiche!!Una vicenda, quella dei compensi, nella quale qualcuno aveva visto una possibile causa di sospensione, addirittura, del Festival. Per via di quel tetto, di 272 mila euro, che l’ultima Finanziaria aveva stabilito rispetto ai compensi delle star della Rai. Provvedimento che il ministro per le Riforme, Luigi Nicolais, si era affrettato a sbloccare a cinque giorni dall’inizio della manifestazione. Niente da fare per il Codacons e per l’Associazione utenti televisivi, che avevano presentato un ricorso ugente contro la circolare del ministro respinto dal Tar del Lazio proprio nel giorno della partenza del Festival.

 

(27 febbraio 2007) – Finte : Repubblica.it

Un appunto, ricordate quei 14 Milioni di euro costati allo Stato per colpa del “Quartetto + Uno” dei Cosiglieri RAI del Centro-Destra, Si, No.?!?. Rinfreschiamoci la Memoria

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: