Angolo del Gigio

febbraio 25, 2007

Un parlamentare condannato in Canada chiude con la politica

Silvio MarchiIn Canada se un parlamentare viene accusato di qualcosa si dimette immediatamete, che sia colpevole o meno. Se poi viene trovato innocente, puo’ rientrare in politica. Altrimenti, non rientra piu’, anche perche’ non lo voterebbe nessuno e perderebbe credibilita’ anche il partito che lo accoglie nelle sue fila.

Cesare Previti, parlamentare di Forza Italia e ex ministro della Difesa, è stato condannato (leggi il Corriere.it o Repubblica.it) per corruzione a un anno e sei mesi per il caso Lodo Mondadori. La pena si aggiunge ai 6 anni di reclusione avuti per il caso Imi-Sir. «Si tratta di una sentenza che non condividiamo assolutamente, non c’è prova di nulla», ha commentato uno dei suoi legali, Giorgio Perroni. Previti si dice «sorpreso per una decisione scorretta». Opposto il commento dell’avvocato Giuliano Pisapia, rappresentante di parte civile per la Cir di Carlo De Benedetti. Secondo il legale “la sentenza è aderente alle emergenze processuali dalle quali derivano la gravità e l’univocità di indizi a carico degli imputati”.

Rieletto alla Camera dei deputati alle ultime elezioni politiche dello scorso aprile, Previti è formalmente ancora un parlamentare della Repubblica. Usufruendo della legge sull’indulto, dopo la prima condanna, tramite i suoi legali,aveva chiesto l’affidamento in prova ai servizi sociali al Tribunale di Sorveglianza di Roma. L’ex legale di Berlusconi si era inizialmente proposto come consulente legale di Operation Smile, una fondazione che organizza missioni umanitarie per aiutare i bambini di ogni parte del mondo, sottoposti a interventi di chirurgia plastica. La scelta è ricaduta sul CeIS che si occupa di prevenzione di comportamenti a rischio; trattamento terapeutico per persone tossicodipendenti, alcoliste e sostegno ai detenuti.

Fonte : canada.blogsfere.it 

Leggi: Sulla pista della crisi l’Italia dei vecchietti

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: