Angolo del Gigio

febbraio 16, 2007

Sme, Cassazione dispone processo appello per Berlusconi

MILANO (Reuters) – L’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi dovrà affrontare un nuovo processo in appello per corruzione nell’ambito della vicenda Sme. Annullata senza rinvio l’ordinanza della Corte d’appello.

Eccoli qua, il Gatto e la Volpe!

 

Via libera a un nuovo processo d’appello nei confronti di Silvio Berlusconi per l’accusa di corruzione (nell’ambito del processo Sme) da cui era stato prosciolto in primo grado dal tribunale di Milano nel dicembre 2004.

 

Lo ha deciso oggi la VI sezione penale della Corte di Cassazione, presieduta da Giorgio Lattanzi, annullando senza rinvio l’ordinanza della Corte d’appello di Milano che aveva dichiarato inammissibile l’appello proposto dal procuratore generale meneghino.

Al termine dell’udienza in Cassazione, il presidente Giorgio Lattanzi ha dato lettura del dispositivo: la Corte «annulla senza rinvio l’ordinanza del 26 aprile 2006 della Corte d’appello di Milano limitatamente al punto 1 dichiarativo della inammissibilità degli appelli proposti dal procuratore della Repubblica e dalla Procura generale di Milano». Inoltre, dichiara «inammissibili» i ricorsi proposti dal procuratore della Repubblica e dal procuratore generale di Milano. E «inammissibile» è anche il ricorso di Silvio Berlusconi per l’ammissione della costituzione delle parti civili.

I giudici della VI Sezione Penale della Cassazione dichiarano, ancora, «non rilevante la questione di legittimità costituzionale in relazione all’articolo 593 del Codice di procedura penale», sollevata dalla difesa di Berlusconi nella parte in cui la norma non consente all’imputato di proporre appello nel caso di proscioglimento per prescrizione concessa con le attenuanti generiche.

 

Viene disposta «la conversione in appello del ricorso proposto da Silvio Berlusconi» e la trasmissione degli atti «alla Corte d’appello di Milano per il giudizio di secondo grado».

IL COMMENTO DI BERLUSCONI

«È un processo finito in cui si sono evidenziati soltanto i miei meriti. Per questo è una decisione ininfluente». Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, commentando la decisione della Corte di Cassazione di riaprire il processo Sme.

Annunci

1 commento »

  1. La richiesta di 5 anni per Berlusconi e’ una cosa vergognosa.
    Bene o male e’ un uomo che ha fatto del bene per l’Italia ed ha speso se stesso per il bene comune.
    Ma perche’ la magistratura italiana usa sempre un doppiopesismo rivoltante? Come avrebbero insabbiato tutto alla velocita’ della luce se fosse stato qualcuno dalla parte giusta ad incappare nelle trappole giudiziarie? Anzi forse nemmeno vi sarebbe incappato.
    Ma che paese e’ questo?
    Cosa doveva fare Berlusconi, lasciar rubare la SME a Prodi ed al suo compare DeBenedetti?
    Perche’ se uno in Italia tenta di impedire i ladrocini dei padroni viene immediatamente massacrato dalle cannoniere giudiziarie che si mettono sempre in moto con un sincronismo ed una mira rispetto ai fatti politici che e’ sconcertante. Per non parlare degli avvisi di garanzia recapitati dai giornali e le “fughe” di notizie.
    Perche’ l’Italia e’ condannata a tutto questo?
    Abbiate pieta’, smettetela di violentare il diritto per i vostri sporchi interessi e lasciate stare il nostro paese, ridateci la giustizia!!!

    Commento di birillo — marzo 26, 2007 @ 4:26 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: