Angolo del Gigio

gennaio 31, 2007

Broglio mediatico: le 67 nuove tasse inventate da Forza Italia (& Soci)

Esempio di cambio della verità:

Il Trio Medusa, Balle, Chiacchiere a Arraffate!!

Broglio mediatico: le 67 nuove tasse inventate da Forza Italia

Una delle parole d’ordine della manifestazione indetta da Berlusconi a Roma il prossimo 2 dicembre è dedicata alle”67 nuove tasse che Prodi ha introdotto e colpiscono tutti e tutto: persone, famiglie, casa, auto, imprese, persino i residenti a Campione d’Italia

Per l’occasione sull’argomento sono state predisposte delle apposite magliette (prezzo 15,00 euro) e addirittura una tazza in ceramica per iniziare a rinfrescare la memoria ai militanti già di prima mattina davanti al caffelatte.

Negli interventi degli esponenti di Forza Italia nelle trasmissioni televisive dedicate alla finanziaria questo numero è ripetuto in modo ossessivo allo scopo di rafforzare il messaggio e impedire una discussione sul merito dei provvedimenti. Su uno dei siti ufficiali del maggior partito del centro-destra (www.poteresinistro.it) le 67 nuove tasse sono commentate una ad una.

Potendo entrare nel dettaglio si scopre che, ancora una volta, è stato confezionato un “broglio mediatico” in piena regola, mescolando con consumata abilità mezze verità e falsi macroscopici.

Secondo Forza Italia la tassa n.2 introdotta dal governo Prodi sarebbe “Detrazioni invece che deduzioni“, ovvero una scelta di politica fiscale che tutto può essere definita meno che una nuova imposta.

Al numero 8 troviamo sotto la voce “Spese mediche” la decisione di rendere obbligatorio la fattura o lo scontrino fiscale per gli acquisti sanitari da portare in detrazione. Con tutta la buona volontà ci sfugge come tutto questo possa essere equiparato a una nuova imposizione.

Allo stesso modo al punto n.19 viene spacciato come stangata fiscale l’obbligo di indicare nella dichiarazione dei redditi i dati identificativi di ogni immobile dichiarato, mentre l’aggiornamento del catasto terreni per far emergere gli edifici ancora accatastati come rurali diventa una nuova tassa (n.20), al pari, del fatto che l’ “Eventuale riutilizzazione ai fini commerciali dei dati ipotecari e catastali può avvenire solo da parte di soggetti autorizzati dall’Agenzia del territorio, dopo aver corrisposto i tributi previsti” (n.24).

La n.37 è, forse, la più incredibile: viene fatta passare per una nuova tassa la “Patente a punti più cara“, ovvero la sanzione da 250 a mille euro per “chi non denuncia chi guidava l’auto, al momento dell’infrazione“. Continuando a scorrere l’elenco troviamo che la tassa n.45 sarebbe l’aumento “della sanzione amministrativa per infedele dichiarazione in caso di accertamento da studi settore, quando il contribuente non indichi in modo corretto le informazioni“.

Anche i condoni per l’emersione del lavoro irregolare (n.51) e per la trasformazione dei co.co.co. in dipendenti a tempo indeterminato (n.52) rientrano nell’interpretazione, tutta forzista, nel capitolo delle nuove tasse.

Ma non è finita. Viene contrabbandata come imposta l’obbligo di “estendere ai contratti pubblicitari l’obbligo delle società di calcio di inviare per via telematica all’Agenzia delle entrate i dati sui compensi percepiti dai calciatori” (n.60) e addirittura si spacciano come stangata fiscale i “pieni poteri alla Riscossione Spa“, società inventata dall’allora ministro Tremonti (n.65).

Ciliegina sulla torta è la numero 67 dedicata al sacrosanto aumento del 50% del tasso convenzionale di cambio per i residenti a Campione d’Italia.

In questa breve rassegna ci siamo limitati ad indicare le bugie più macroscopiche, ma se si dovesse entrare nel merito specifico delle (presunte) nuove tasse le osservazioni sarebbero decine. Una per tutte: la tassa n.1 sarebbe l’IRPEF, che come tutti sanno non è stata inventata dall’attuale governo, che si è limitato ad una rimodulazione delle aliquote da cui una parte consistente degli italiani ricaverà un beneficio.

Per concludere ci permettiamo di suggerire ai propagandisti di Forza Italia la rilettura della voce “tassa” del Dizionario Garzanti della Lingua Italiana: “tributo corrisposto allo stato o ad altro ente pubblico come controprestazione di un servizio”.

Se si applicasse correttamente questa definizione alle “67 nuove tasse” si scoprirebbe che sono più quelle inventate che quelle realmente introdotte o inasprite con la legge finanziaria 2007 e che ancora una volta si sta perpetrando un “broglio mediatico” studiato a tavolino a danno degli italiani.

Federico Fornaro

Fonte : Veleno Amaro

Ndb. Insomma, più che gli Italiani, queste sono “Cose” che danno fastidio al Caballero, ai suoi accoliti (Commercialisti, Evasori, Notai e Notabili, ecc. ecc. ecc.) fino ai “Calciatori” che dovranno dichiarare gli introiti pubblicitari e quindi chi smazza nel mucchi non potrà più giocare con le plusvalenze e il nero generato dalla messa a Bilancio di cifre gonfiate (tanto il Falso in Bilancia l’hanno “prontamente” depenalizzato, guarda caso).

Poi c’è l’IRPEF che è stata rimodulata dopo che il Caballero si era tagliato le tasse per lui e gli amici, e questi birboni hanno rimesso le cose come prima, mannaggia ai Comunisti che non vogliono capire l’antifona Berlusconiana, del Robin-Hood all’arversa, si tassano i poveri e si tagliano le tasse ai ricchi, visto che i ricchi possono prendersi tutte le Libertà (C.d.l. non è un nome scelto a caso, oltre a voler dire che i pluripregiudicati amici non vanno in galera, vuol dire anche che d’ora in poi non saranno loro a violare la legge, ma la legge ad adattarsi a loro, mica possono passare la vita a schivare i Giudici, Si o No!?!).

Ancora una volta, “CHE VERGOGNA

P.S. Andate su www.poteresinistro.it e provate a mandare un commento, vi accorgerete che come sul sito de “il Giornale.it” è tutto finto, se la cantano e se la suonano tutto in “House”. Ho provato, o meglio abbiamo provato, io e altre 201 persone circa a mandare un commento, chi positivo sul Gov. Prodi, chi negativo su Caballero Mascarato, chi denunciando le fregnacce…. ecc. ecc. e secondo voi è stato possibile vedere il commento on-line?!? Naturalmente no!!

C’è sempre la sequela di sciocchezze che c’è da settimane, quelle e solo quelle….

Propaganda!?!? Venghino Signori, Venghino!! Magliette, Kit, Torce umane, Mamlocconi e cazzuole in vetroresina… Tutto su PuntoShop e tutto rigorosamente targato “FattiFregareFarlocco”.

Poi guarda caso, in quel sito guadagnano tutti cifre spaventose, operai con 2066 euro al mese (il 66 è “Strabiliante”) e hanno visto la busta paga di Gennaio con 166 Euro in meno, Prodi è un piccolo matematico, o quel 66 è falso!?? Poi ci sono i pensionati con 1380 Euro al mese che oltre tutto hanno avuto la detrazione di 7 Centesimi di Euro!!

Cazzo, io guadagno 1100 Euro al mese e sono un Tecnico informatico… Ma non mi lamento, questi che lavoro hanno fatto, che contributo danno alla società civile??! Sopratutto chi sono e dove abitano, che mi trasferico anchio… Speriamo che me la cavo!! 🙂

Oppalà, ho appena aperto la mia Busta Paga, e cazzo il mese scorso ho preso 666 Euro è questo mese ho avuto un “Aumento” di 666 Centesimo “Tondi-Tondi” “EVVAIIII!!!” stasera porto a cena fuori Veronica!

 

Annunci

1 commento »

  1. il tuo articolo è interessante ed io sono (criticamente) di sinistra.
    MA
    PURTROPPO LA PERCEZIONE COMUNE, ed anche la mia che come te guadagno 1100 euri al mese (che ormai mi pare lunghissimo, come avesse non 4 ma 7 settimane)è che le tasse ci stiano togliendo troppo.
    e questo mentre i professorini della sinistra se ne stanno col culo al caldo a godersi i loro stipendi e prebende, spesso fin troppo lauti: ma lo sai quanto guadagnanao deputati, assessori regionali, provinciali, governatori, professori universitari, giornalisti?
    insomma quelli che poi lasciano che la gente sia spremuta dalle tasse e non riesca più a arrivare a fine mese…
    e in questo non si riesce a cogliere differenza tra la destra e la sinistra che ti mette il ticket sul pronto soccorso e invoca la proibizione del telefonino a skuola…

    Commento di iperio — febbraio 1, 2007 @ 5:44 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: