Angolo del Gigio

dicembre 30, 2006

Se Tronchetti vende Telecom agli stranieri

L’ipotesi che Tronchetti Provera possa vendere le sue azioni a stranieri potrebbe l’inizio di un burrarscoso 2007.

[ZEUS News – http://www.zeusnews.it – 27-12-2006]

Per Telecom Italia il 2006 si chiude con una grande bonaccia dopo la tempesta: prima la decisione di recedere dall’aumento del canone, per tenersi buone le associazioni dei consumatori e l’Authority; poi le aperture al sindaco interno da parte del presidente Rossi, che hanno fatto revocare lo sciopero indetto per il 21 dicembre; infine un accordo interno tra il vicepresidsente Buora e l’amministratore delegato Ruggiero per evitare le dimissioni di quest’ultimo.

C’è grande pace dopo le tempeste dell’estate, ma potrebbe essere anche una bonaccia prima della tempesta: la voce che circola in queste ore è che Tronchetti Provera e Benetton sarebbero pronti a cedere la quota di Olimpia in Telecom a fondi privati esteri di investimento, o addirittura a società telefoniche straniere; se l’ipotesi si rivelasse fondata, l’inizio del 2007 potrebbe diventare subito rovente.

Il 2007 diventerebbe subito caldissimo per Prodi e per la sua maggioranza, appena usciti dalle vicende della finanziaria, alle prese con il possibile passaggio all’estero del maggiore e quasi monopolista gestore telefonico fisso, mobile e internet, dopo che lo stesso governo Prodi ha appena consentito che l’Enel uscisse completamente da Wind (ora completamente controllata dall’egiziana Orascom).

Prodi verrebbe messo sotto processo dall’opposizione: con lo scontro con Tronchetti avrebbe costretto il padrone di Pirelli a uscire e a lasciare il campo agli stranieri. Il sindacato scenderebbe sul sentiero di guerra, così come Rifondazione e il Pdci, e Telecom Italia diventerebbe davvero la buccia di banana su cui Prodi rischia di rompersi l’ossso del collo. (Imho, ti piacerebbe, povero illuso)

A Prodi non resterebbe che invocare una cordata di investitori italiani, di cui non potrebbe non far parte Berlusconi: se non come azionista di Telecom Italia, almeno come finanziere e banchiere, membro autorevolissimo della business community italiana. (Imho ma quante pasticche di acido ti sei inollato…. Mamma mia, fatti curare, sei peggio di Emilio Fede)

In qualunque caso, sarebbe una resa per il premier bolognese, che oggi spera che le voci sull’uscita di Olimpia da Telecom siano e rimangano tali.

Imho te sei veramente fuori di cranio…. Caro Tolardo, oltre che un gran leccaculo, sei fuori da ogni realtà. Telecom è un’azienda “Strategica” e per vincolo di legge, vincolo specificato chiarissimamente nel momento della privatizzazione, non può “Assolutamente” andare in mani straniere, quota Statale + Azionariato devono essere ITALIANI. Quindi, mettiti l’anima in pace, Berlusconi non otterrà mai questo ghiotto boccone, Sindacati e Governo piuttosto riacquistano il pacchetto di controllo e la statalizzano nell’infrastruttura. Ci mancherebbe che distruggesse anche le Telecomunicazioni quel delinquente.

Pier Luigi Tolardo – Quelli di Zeus

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: