Angolo del Gigio

dicembre 27, 2006

BANDA LARGA E WIRELESS – 10 obiettivi per lo sviluppo della connettività veloce.

Filed under: Allam'atriciana, gigiostars, Politica Italiana, Spettacolo, Storia, Uncategorized — Italiano Liberale @ 8:20 am

Burocrazia inutile o sveltimento della marcia contro il digital divide ?
Il comitato interministeriale per la Banda Larga
10 obiettivi per lo sviluppo della connettività veloce
27/12/2006


E’ stato istituito il 20 dicembre con un decreto del presidente del Consiglio dei ministri, il Comitato per la diffusione della banda larga sul territorio nazionale.
Del Comitato fanno parte i ministri delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, degli Affari regionali, Linda Lanzillotta, delle Riforme e delle Innovazioni nella Pubblica amministrazione, Luigi Nicolais.
L’obiettivo strategico e’ quello di garantire, entro la legislatura, l’accesso a tutti e ovunque alla banda larga. Le funzioni del Comitato sono di coordinamento, armonizzazione e monitoraggio delle iniziative gia’ intraprese, oltre all’individuazione degli interventi prioritari per il raggiungimento dei livelli essenziali di abilitazione tecnolgica sul territorio nazionale, attraverso il confronto con i rappresentanti delle Amministrazioni locali, degli utenti e degli operatori nel settore delle Comunicazioni.
Il Comitato per la sua attività, si avvarrà di un «Gruppo Tecnico», presieduto da un esperto, designato dal Ministro delle Comunicazioni, di concerto con gli altri due Ministri.
L’obiettivo è di portare la banda larga ovunque entro il 2011. Meglio sarebbe portarla in tutti i comuni almeno di pianura entro la fine dell’anno 2007.
Da sito del ministero delle Comunicazioni
Lo sviluppo della banda larga in 10 punti
1. La diffusione della banda larga in Italia e il posizionamento in Europa
2. I vincoli allo sviluppo della banda larga
3. Le iniziative pubbliche per l’infrastrutturazione
4. La banda larga come motore di sviluppo e servizio universale
5. La necessità di una rete informativa per il XXI secolo: da banda larga a ultralarga
6. Concertare e coordinare le iniziative territoriali per garantire la disponibilità della banda larga
7. Favorire le nuove tecnologie di rete e la concorrenza
8. Creare le condizioni per lo sviluppo dei servizi e dei contenuti digitali
9. Stimolare la domanda e alfabetizzare gli utenti
10. Monitorare l’attuazione dei piani di intervento e la diffusione della banda larga

Ndb. Questo Governo è un Governo, non lo spauracchio che negli scorsi 5 anni non ha saputo far altro che tassare i cd e dvd vergini per allisciare il pelo agli amici delle case conematografiche e musicali (si sa la TV è il loro miglior chliente, e Silvio non fa nulla x niente), sempre su questottica fare leggi per spaventare gli utenti e dulcis in fundo rafforzare i monopoli esistenti facendo si che si arrivasse ad ottenere l’esatto contrario di quello che invece questo Governo (Votato da noialtri “ILLUMINATI”) si accinge a fare.

Insomma, la morale è sempre quella, con la Destra ci si fa solo del male, e anche delle seghe… ma questa è un’altra storia.

Annunci

1 commento »

  1. Appreciating the time and effort you put into your
    blog and in depth information you offer. It’s
    good to come across a blog every once in a while that isn’t the same outdated rehashed material.

    Great read! I’ve bookmarked your site and I’m including your RSS feeds
    to my Google account.

    Commento di stations — dicembre 28, 2013 @ 10:36 am


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: