Angolo del Gigio

dicembre 15, 2006

Le principali novità della Manovra votata dal Senato

Filed under: Allam'atriciana, Berlusconi, Blogroll, gigiostars, Politica Italiana, Uncategorized — Italiano Liberale @ 10:05 pm

Ndb. Ecco quello contro cui hanno protestato in piazza gli allocchi e i furbacchioni della CDL :

La Finanziaria per il 2007 ha ricevuto la fiducia del Senato con 162 voti favorevoli e 157 contrari. Il provvedimento passa ora all’esame della Camera per il via libera definitivo.
Un articolo unico e 1.365 commi: si presenta così la Finanziaria 2007, interamente sostituita dal maximendamento del Governo presentato a Palazzo Madama. Ventilato da più parti l’approvazione di un decreto ad hoc per cancellare il comma 1346 dell’articolo 1 del maxiemendamento che abbrevia i tempi della prescrizione per i reati contabili. Ecco le novità contenute nelle pieghe del provvedimento.

Accisa sul gasolio per autotrazione.
Dal 1° gennaio 2007 una quota dell’accisa sul gasolio per autotrazione viene attribuita alla Regione a statuto ordinario nella quale avviene il consumo. La quota è fissata in 0,00266 euro al litro per il 2007, 0,00288 per il 2008 e 0,00307 per il 2009. La ripartizione delle somme si effettua in base ai quantitativi di carico e scarico erogati nell’anno precedente.

Accisa sul metano per autotrazione.
L’aliquota di accisa sul metano usato per autotrazione è ridotta a 0,00291 euro. L’effetto consiste in una diminuzione del gravame da 10,85 a 2,91 euro per mille metri cubi.

Addizionale comunale Irpef.
Viene sbloccata, può arrivare fino a un massimo dello 0,8% (era lo 0,5 per cento). Arriverà direttamente ai Comuni e le amministrazioni potranno individuare esenzioni per particolari situazioni reddituali.

Agevolazioni fiscali per imprese di produzione musicale.
Alle piccole e medie imprese di produzione musicale è concesso un credito d’imposta per le spese di sviluppo, digitalizzazione e di promozione di registrazioni fonografiche o videografiche musicali per opere prime o seconde di artisti emergenti. Il beneficio è limitato alle aziende che non abbiano un fatturato annuo superiore a 15 milioni di euro e non siano possedute direttamente o indirettamente da un editore di servizi radiotelevisivi.

Agevolazioni fiscali per l’acquisto di veicoli utilizzati da disabili.
Le agevolazioni fiscali per l’acquisto di veicoli utilizzati da disabili sono riconosciute a patto che gli autoveicoli siano utilizzati in via esclusiva o prevalentemente a beneficio dei disabili. In caso di trasferimento a titolo oneroso o gratuito della vettura prima che siano trascorsi due anni dall’acquisto è dovuta la differenza fra l’imposta dovuta in assenza di agevolazioni e quella risultante dall’applicazione dei benefici (questa disposizione non si applica per i disabili che in seguito a un mutamento del proprio handicap, debbano acquistare un nuovo veicolo per effettuare nuovi e diversi adattamenti).

Apprendisti.
Le aziende fino a 9 dipendenti dovranno versare per gli apprendisti una contribuzione pari all’1,5% il primo anno e al 3% il secondo anno. Dal terzo anno scatta la contribuzione del 10 per cento.

Assegni familiari.
Intervento sugli assegni familiari per garantire una progressività del sistema, eliminando le “trappole della povertà”: al crescere del reddito la diminuzione dell’assegno avverrà in modo continuo e non più a scalini.

Assegni periodici.
Obbligo di indicazione nella propria dichiarazione dei redditi del codice fiscale del coniuge beneficiario degli assegni periodici corrisposti al coniuge, a esclusione di quelli destinati al mantenimento dei figli, in conseguenza di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili, nella misura in cui risultano da provvedimenti dell’autorità giudiziaria.

Auto aziendali.
I dipendenti che godono del benefit dell’auto aziendale non subiranno per il 2006 un maggior prelievo fiscale, come inizialmente previsto nel decreto fiscale per compensare gli effetti della sentenza europea sull’indetraibilità Iva sulle
vetture aziendali.

Bollette di luce e gas
. Le famiglie disagiate pagheranno meno per luce e gas. I fondi, pari a 150 milioni di euro per il 2007, inizialmente destinati alle compensazioni a favore dei Comuni che ospitano rigassificatori, sono stati invece destinati ad alleggerire le bollette energetiche su tutto il territorio nazionale.

Bonifica di Marghera e del Polo chimico Laghi di Mantova.
Arrivano 209 milioni di euro per il triennio 2007-9. Le risorse servono anche per il risanamento del Polo Chimico Laghi di Mantova.

Bonifiche aree militari e ristrutturazione arsenali.
Venticinque milioni sono destinati alle bonifiche delle aree militari e 20 milioni per la ristrutturazione degli arsenali.

Caf.
Sanzioni meno severe per i Caf (Centri assistenza fiscale) e i commercialisti che commettono errori materiali nella stesura della dichiarazione dei redditi.

Cinque per mille.
Torna il cinque per mille, misura introdotta l’anno scorso per la prima volta a titolo sperimentale. Le risorse, valutate in 250 milioni di euro, andranno a favore del volontariato e della ricerca. Al Senato é stata, infatti, esclusa la destinazione ai Comuni.

Condominio.
Obbligo del condominio, quale sostituto d’imposta, di effettuare la ritenuta del 4% a titolo di acconto dell’imposta sul reddito dovuta dal percipiente, anche sui corrispettivi dovuti per prestazioni relative a contratti di appalto.

Credito d’imposta per imprese agricole e agroalimentari.
Per gli anni dal 2007 al 2009 alle imprese agricole a agroalimentari (anche se riunite in consorzi o costituite in forma cooperativa) soggette al regime obbligatorio di certificazione e controllo della qualità è concesso un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute per l’ottenimento dei certificati e delle relative attestazioni di conformità. Sono ammessi al credito anche gli oneri per la registrazione nel Paesi extracomunitari delle denominazioni protette.

Credito d’imposta per nuovi investimenti in aree svantaggiate.
Introdotto un credito d’imposta per le imprese che effettuano investimenti attraverso l’acquisizione di nuovi beni strumentali nelle aree svantaggiate del Mezzogiorno (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise, ammissibili alle deroghe previste dall’articolo 87, paragrafo 3, lettere a) e c) del trattato istitutivo della Comunità europea). Sono esclusi i soggetti che operano nei settori dell’industria siderurgica, delle fibre sintetiche, della pesca, dell’industria carbonifera, creditizio, finanziario e assicurativo

Credito d’imposta per ricerca e innovazione.
Credito d’imposta per investimenti e costi sostenuti dalle imprese per ricerca e innovazione. Il credito è concesso per 3 anni, a decorrere dal periodo d’imposta 2007 e fino al periodo d’imposta 2009, nella misura del 10% dei costi sostenuti. La misura è elevata al 15% se i costi di ricerca e sviluppo sono riferiti a contratti stipulati con università ed enti pubblici di ricerca.

Cuneo fiscale.
Intervento per favorire la competitività delle imprese, in particolare attraverso la riduzione del cosiddetto cuneo fiscale, operata intervenendo sulla disciplina dell’Irap: la norma prevede la deducibilità dal valore della produzione degli oneri sociali e di un importo forfetario per ciascun lavoratore dipendente. Due le nuove deduzioni dalla base imponibile introdotte, che riguardano solo i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato. La prima deduzione riguarda i contributi assistenziali e previdenziali a carico del datore di lavoro, la seconda consiste nell’abbattimento forfetario della base imponibile per un importo pari a 5mila euro, su base annua, per ciascun lavoratore dipendente a tempo indeterminato impiegato nel periodo d’imposta, importo che aumenta a 10mila euro per i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato impiegati nelle Regioni del Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia). La deduzione è alternativa a quella di 5mila euro. L’agevolazione prevista per queste Regioni non può comunque superare i limiti imposti dalla regola “de minimis”. Le nuove deduzioni sono alternative a quelle già vigenti nella normativa Irap (costi per il personale addetto alla ricerca e sviluppo, deduzione di 2mila euro per un massimo di 5 dipendenti per i soggetti passivi di minori dimensioni, eccetera), fatta eccezione per i contributi Inail che mantengono un’autonoma deducibilità. Le nuove deduzioni devono essere autorizzate da Bruxelles in quanto misure selettive ai fini della disciplina sugli aiuti di Stato (sono, infatti, esclusi dall’agevolazione alcuni settori: bancario, finanziario, assicurativo e le cosiddette utilities).

Demanio marittimo. Riforma del sistema di determinazione dei canoni annui per concessioni demaniali marittime rilasciate con finalità turistico ricreative.

Detraibilità spese sportive dei minori, di locazione degli universitari fuori sede e delle spese per badanti.
Detrazione del 19% dall’imposta lorda per i seguenti oneri sostenuti dai contribuenti: iscrizione annuale e abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine per i ragazzi fra i 5 e i 18 anni per un massimo di 210 euro; canoni di locazione per contratti stipulati o rinnovati da studenti universitari fuori sede distanti almeno 100 chilometri da casa (l’importo di spesa su cui calcolare la detrazione non può essere superiore a 2.633 euro annui; spese sostenute per badanti nei casi di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana (le spese su cui calcolare la detrazione non possono superare i 2.100 euro) se il reddito complessivo non supera i 40mila euro.

Esibizioni folkloristiche.
Esenzione contributiva per spettacoli musicali, di divertimento o di celebrazione di tradizioni popolari e folkloristiche effettuate da giovani fino a 18 anni, studenti, pensionati e da coloro che già svolgono una attività lavorativa. La retribuzione lorda annua per tali esibizioni non deve superare i 5mila euro.

Funzioni catastali ai Comuni.
A decorrere dal 1° novembre 2007 i Comuni esercitano direttamente, anche in forma associata o attraverso le comunità montane, le funzioni catastali loro attribuite dal Dlgs 112/1998. È esclusa la possibilità di servirsi di società private, pubbliche o miste pubblico-private.

Ici.
Nelle dichiarazioni dei redditi presentate nell’anno 2007 ne quadro dei fabbricati deve essere indicato per ogni immobile l’importo dell’Ici dovuta per l’anno precedente.
Imposta di scopo per opere pubbliche. I Comuni a decorrere dal 1° gennaio 2007 possono istituire una imposta di scopo destinata alla parziale copertura (massimo 30%) delle spese per la realizzazione di opere pubbliche individuate dai Comuni in un apposito regolamento. Possibile per opere di trasporto pubblico urbano, opere viarie, di arredo urbano, di risistemazione di parchi e giardini, realizzazione di parcheggi pubblici, restauro, conservazione dei beni artistici e architettonici, opere per nuovi spazi per eventi e attività culturali allestimenti mussali e biblioteche, realizzazione e manutenzione di opere di edilizia scolastica.

Installazione di impianti a Gpl o a metano su veicoli euro 0 o euro 1.
Autorizzata la spesa di 50 milioni di euro l’anno dal 2007 al 2009 per interventi finalizzati a incentivare l’installazione di impianti a Gpl o a metano su veicoli euro 0 o euro 1. Le misure della tassa automobilistica previste per autovetture e veicoli per il trasporto promiscuo immatricolati come euro 1, euro 2, euro 3 o euro 4 non si applicano per i veicoli omologati dal costruttore per la circolazione mediante alimentazione, esclusiva o doppia, elettrica, a gas metano, a Gpl, a idrogeno. L’agevolazione di applica anche ai veicoli sui quali la doppia alimentazione venga installata successivamente all’immatricolazione. 
 
Irpef. Ridisegnata la curva Irpef a decorrere dal 1° gennaio 2007: sono stati rimodulati gli scaglioni di reddito e le corrispondenti aliquote di tassazione. Cambiano anche le modalità di determinazione dell’imposta con l’introduzione di apposite detrazioni. Fino a 15mila euro aliquota del 23%, da 15mila a 28mila 27%, da 28mila a 55mila 38%, da 55mila a 75mila 41%, oltre 75mila si applica il 43 per cento. Le deduzioni di lavoro dipendente, pensione, lavoro autonomo e altri redditi vengono sostituite da un sistema di detrazioni. Introduzione, dunque, delle detrazioni per carichi di famiglia e delle detrazioni per alcune categorie di redditi. Detrazione di 800 euro a figlio, che sale a 900 per i figli che hanno meno di 3 anni. Le detrazioni sono aumentate di 220 euro per figli portatori di handicap. La detrazione è ripartita al 50% fra i genitori o, previo accordo, spetta a quello con il reddito più elevato. In caso di separazione legale, annullamento o divorzio spetta, in mancanza di accordo, al genitore affidatario. In caso di affidamento congiunto e in mancanza di accordo, la detrazione è ripartita fra i genitori. Determinazione dell’imposta dovuta dai soggetti non residenti.

Ispettori del lavoro.
Stabilite 300 assunzioni per intensificare la lotta al lavoro sommerso e prevenire gli incidenti sul lavoro e le morti bianche.

Iva per prestazioni socio-sanitarie rese a persone svantaggiate.
Esenzione dall’Iva per le prestazioni socio-sanitarie a persone svantaggiate.

Libri scolastici in comodato.
Nelle scuole dell’obbligo sarà possibile dare i libri in comodato d’uso agli studenti bisognosi.

Manifesti abusivi.
Chi sbaglia paga, dunque, chi li affigge si assume gli oneri per la loro rimozione.

Mediatori immobiliari. Obbligo solidale per i mediatori immobiliari di registrare tutte le scritture private poste in essere nell’ambito della propria attività. Aumenta la sanzione per esercizio abusivo dell’attività di mediazione. Obbligo per le parti in caso di cessione di immobile di dichiarare se si sono avvalsi di un mediatore.

Pagamenti ai professionisti.
A partire dal luglio 2007 i pagamenti a professionisti oltre i 100 euro dovranno essere effettuati con moneta elettronica o assegni. Un successivo decreto ministeriale stabilirà i casi in cui i cittadini sono considerati oggettivamente “impediti” nell’effettuare pagamenti con la moneta elettronica.

Pannelli fotovoltaici.
Nel regolamento edilizio comunale ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista l’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica per gli edifici di nuova costruzione in modo tale da garantire una produzione energetica non inferiore a 0,2 kw per ciascuna unità abitativa.

Pc ai collaboratori.
Fondo di 10 milioni di euro per l’erogazione di contributi ai collaboratori coordinati e continuativi, compresi quelli a progetto, per le spese documentate sostenute entro il 31 dicembre 2007 per l’acquisto di un pc nuovo di fabbrica. Un decreto Economia stabilità le modalità di fruizione del beneficio.

Pc ai docenti.
Per il 2007 detraibilità del 19% delle spese documentate sostenute dai docenti per l’acquisto di un computer nuovo di fabbrica. L’importo massimo della detrazione è di mille euro. Un decreto Istruzione, Finanze e Università fisserà le modalità di concessione del beneficio.

Precari.
Confermato il fondo per trasformare i contratti a tempo determinato in assunzioni definitive, che parte con 5 milioni di euro nel 2007, ma potrà aumentare con le risorse disponibili a titolo di risparmi di spesa sugli interessi derivanti dall’utilizzo del
20% delle somme nei depositi dormienti e del 5% dei dividendi derivanti dalle partecipazioni in eccesso rispetto alle previsioni. Al via anche la stabilizzazione dei precari della scuola. Le graduatorie da permanenti diventano a esaurimento.

Revisioni.
Aumentano le tariffe per le revisioni di auto e moto. Più care anche le pratiche svolte dalla motorizzazione per targhe, passaggi di proprietà e immatricolazioni.

Riduzione della pressione fiscale.
Eventuali nuove maggiori entrate saranno destinate, qualora permanenti, a riduzioni della pressione fiscale finalizzata al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo ed equità sociale. Priorità a misure di sostegno per gli incapienti o per chi ha redditi più bassi. Una relazione annuale del ministro dell’Economia al Parlamento illustrerà i risultati conseguiti nella lotta all’evasione, quantificando le maggiori entrate da destinare all’alleggerimento della pressione fiscale.

Riqualificazione energetica degli edifici.
Agevolazioni fiscali, sotto forma di detrazione dall’imposta lorda, per interventi di adeguamento degli edifici volti a garantire migliori risultati in termini di risparmio energetico (riduzione delle perdite di energia attraverso pareti, pavimenti, solai e finestre, promozione del solare termico e di nuovi edifici con alti standard energetici).

Rottamazione.
Per incentivare la riduzione dei veicoli euro 0 ed euro 1 contributo massimo di 80 euro per la rottamazione, a fronte della presentazione dell’apposito certificato. Chi effettua la rottamazione senza riacquistare può anche avere il totale rimborso dell’abbonamento al trasporto pubblico locale del Comune di appartenenza per un anno. Chi a fronte della sostituzione di un veicolo euro 0 o euro 1 con auto nuove immatricolate come euro 4 o euro 5 ha diritto a un contributo di 800 euro per il nuovo acquisto, che sale a 2mila euro per gli autocarri. Contributo di 1.500 euro per chi acquista auto nuove con alimentazione con gas metano o Gpl, elettrica o a idrogeno, incrementato di ulteriori 500 euro se l’emissione di CO2 sono inferiori a 120 grammi per chilometro (le agevolazioni sono cumulabili alle precedenti).

Rottamazione frigo e congelatori, luci e motori industriali.
Contributi per acquisti finalizzati a incrementare l’efficienza energetica per la sostituzione di frigo e congelatori con apparecchi di classe energetica non inferiore ad A+, per esercenti attività di impresa del settore commercio che svolgono interventi di efficienza energeica per l’illuminazione, per l’acquisto e la sostituzione di motori industriali.

Rottamazione motocicli.
Dal 1° dicembre 2006 al 31 dicembre 2007 in caso di acquisto di un motociclo euro 3 con contestuale sostituzione di un motociclo euro 0 è concessa l’esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche per 5 anni. Il costo della rottamazione, al massimo di 80 euro, è a carico dello Stato.

Scontrino parlante.
Scontrino parlante per la deducibilità delle spese per medicinali, contenente la specificazione di natura, qualità e quantità dei beni e l’indicazione del codice fiscale del destinatario. Fino al 31 dicembre 2007 l’indicazione del codice fiscale può essere riportata a mano sullo scontrino fiscale dal destinatario del farmaco.

Sequestro di beni.
Non si effettua più soltanto per i reati di stampo mafioso, ma anche per i reati di peculato, malversazione a danno dello Stato, indebita percezione di erogazioni, concussione e corruzione. Ndb. Qui casca l’asino, UDC & Forza Italia sono piene zeppe di gente che avrà molto, moltissimo da perdere con questo comma. E se lo MERITA!!!!!!

Sicurezza stradale. Arrivano 15 milioni di euro per la sicurezza stradale nel 2007. Le risorse saranno finalizzate alla conduzione della centrale di infomobilità, all’implementazione dei controlli, delle ispezioni e delle verifiche previste dal codice della strada.

Società per l’investimento immobiliare quotate.
Arrivano in Italia le società per l’investimento immobiliare quotate, specializzate nel mercato delle locazioni. Godranno di un regime fiscale agevolato con un’imposta sostitutiva del 20% al posto dell’Ires e dell’Irap. Per la quota di utili che deriva dall’affitto per uso abitazione l’aliquota scende al 15 cento.

Stipendi di manager e dirigenti pubblici.
I nuovi contratti dei manager pubblici non potranno superare i 500mila euro l’anno. I manager più bravi, che raggiungeranno gli obiettivi, potranno avere un aumento e arrivare a 750mila euro l’anno. Lo stipendio dei dirigenti delle pubbliche amministrazioni non potrà superare i 250mila euro.

Studi di settore
. Revisione e aggiornamento degli studi di settore ogni tre anni dalla data di entrata in vigore dello studio o da quella dell’ultima revisione, sentito il parere della commissione di esperti. Introduzione di una nuova analisi di coerenza applicata a tutti gli studi di settore.

Successioni.
Novità per i fratelli, per i quali é stata introdotta la franchigia di 100mila euro. Resta l’aliquota del 6% sulla quota eccedente tale cifra. Per gli eredi disabili la franchigia sale a 1,5 milioni. Confermata dal Senato la franchigia di 1 milioni di euro per moglie e figli e l’aliquota del 4% per la parte eccedente. Per gli eredi che non sono parenti aliquota all’8% e nessuna franchigia. Per le successioni o donazioni di aziende familiari (o pacchetto di controllo) che passano di padre in figlio (o a parenti fino al terzo grado) non si paga la tassa a patto che l’erede di impegni a proseguire l’attività per 5 anni.

Sviluppo Italia.
Cura dimagrante e riforma per Sviluppo Italia che diventa agenzia. Il Cda é ridotto a tre componenti e la società non potrà avere più di tre controllate. Entro il 30 giungo si dovrà procedere alle dismissioni delle partecipazioni nei settori non strategici. Ndb. E anche qui, gli amici di F.I. e Compagnucci merendinari vari hanno qualcosa da dire, visto che Sviluppo Italia è un buco nero creato ad Hoc da questi signori per “MAGNARE” li soldi dello stato, e nulla in cambio, visto la totale assenza di qualche beneficio per gli Italiani che hanno pagato loro Milioni e Milioni di Euro.

Tasse automobilistiche. Gli aumenti del bollo delle autovetture sono scaglionati in base alle caratteristiche inquinanti dei veicoli (da euro 0 a euro 5) e in relazione alla potenza dei motori, per ogni kw superiore a 100 kw di potenza.

Ticket al pronto soccorso.
Emininati dalla manovra quelli sul codice verde, restano quelli per gli interventi codice bianco (25 euro). Sono, però, esentati bambini e anziani.
Totip. Stop al tradizionale concorso pronostici sull’ippica. Al suo posto arriva un nuovo gioco con premi più alti. Saranno poi introdotte nuove scommesse anche su eventi virtuali.

Trattamento di fine rapporto.
Confermato l’anticipo al primo gennaio 2007 per l’avvio della previdenza complementare con l’utilizzo del Tfr.

Tv digitale.
Detrazione Irpef pari al 20% delle spese sostenute entro il 31 dicembre 2007 per l’acquisto per l’acquisto di apparecchi televisivi dotati di sintonizzatori digitali integrati (massimo 200 euro).

Zone franche urbane
. Istituite zone franche urbane in aree e quartieri degradati del Mezzogiorno, con particolare riguardo al centro storico di Napoli, nelle quali favorire lo sviluppo economico e sociale anche tramite interventi di recupero urbano. Istituito un Fondo, con una dotazione di 50 milioni di euro nel 2008 e nel 2009, per il cofinanziamento di programmi regionali in queste aree. Le misure sono destinate ad aree di particolare degrado ed esclusione sociale.

Annunci

6 commenti »

  1. ma tu sei proprio così credulone o fingi?
    vedra vedrai quanta gente rimarrà a casa con i tuoi amici al governo…complimenti per averli votati….vergognati!!!…ah dimenticavo,forse non te ne rendi nemmeno conto!

    Commento di popopooop — ottobre 20, 2007 @ 12:01 pm

  2. Ogni tanto mi fermo a ragionare, e penso: “Questo governo, votato anche da me ha qualche difetto?” E comincia con una lista infinita, che mi fa anche arrabbiare. Poi penso a quello che prima era qua e ora è aldilà, aldilà della linea che di fatto ti inserisce tra l’opposizione.

    C’è poco da fare, difendere anche un’unghia del telenano vuol dire passare dalla parte dell’italietta dei corrotti, dei benpensanti e mal-agenti, dell'”io pago le tasse e faccio quello che voglio, o sennò non le pago”.

    Commento di Guerrazzi Rambo — gennaio 5, 2007 @ 9:46 pm

  3. […] Le principali novità della Manovra votata dal Senato […]

    Pingback di Le principali novità della Manovra votata dal Senato « Angolo del Gigio « La cultura è il cammino della libertà — gennaio 5, 2007 @ 12:42 pm

  4. tu devi smettere di bere quando prendi la droga…. e devi soprattutto guardare meno TV. Chi vivrà vedrà, 5 anni fallimentari son passati, ora è tempo di far ripartire la locomotiva Italia e ricominciare a correre. Basta corrotti e p2isti, basta spioni e mistificatori, Scaramella è già in galera, e altri lo seguiranno.

    Commento di Dante — gennaio 4, 2007 @ 11:23 pm

  5. Sinceramente non capisco di cosa tirallegri tanto.
    La manovra di circa 40 miliardi non era necessaria. Tenendo conto dei 35 miliardi di entrate non previste (fonte: Visco) il deficit risulta essere del 2,1% e non del 4,2% come sostenuto.
    Se poi tieni anche conto che il disavanzo è diminuito del 41%, allora forse riesci a capire che tutte le nuove tasse potevano risparmiarsele.

    I vari stanziamenti che ai citato, precariato, bonifiche, ricerca, ecc.sono di tale entità da soddisfare solo i più gonzi dei gonzi che ci credono.

    La lotta all’evasione è fatta evitando di finanziare la Guardia di Finanza (che guarda caso è proprio quella che dovrebbe trovare gli evasori).

    Se la esamini per bene ti accorgerai che è il frutto tipico che ci si poteva aspettare da una banda di bugiardi come quella attualmente al governo.

    Ma tant’è, gente come te pronta a bersi tutte le balle più grottesche, purchè ovviamente con un marchio di sinistra, ce n’è e ce n’è sarà sempre (sono quelli che andavano in giro con il cartello ‘io sono un coglione’).
    Intanto comincia a metter mano al portafogli che i tuoi compagni sono affamati: è da 5 anni che non potevano più mangiare e non sanno per quanto tempo potranno ancora farlo. E per aiutare anche i loro assessori hanno varato la famosa norma ‘Salva-Corrotti’. Gli è andata sbuca (forse). Ma ci riproveranno.

    P.S.: chissà che fine faranno i 35 miliardi di entrate che non sono stati conteggiati.
    Vuoi vedere che andranno spesi (come sempre successo con i vari governi di sinistra) per gli amici e gli amici degli amici?
    La prima risposta alla finanziaria la si è avuta in dicembre:
    entrate fiscali diminuite di oltre due miliardi rispetto al dicembre 2005.

    Commento di mcz06 — gennaio 4, 2007 @ 9:02 pm

  6. Intanto è passata e il panettone ce lo mangiamo con la mortadella. Mi sembra già un grande successo. Speriamo che la prossima manovra possa guardare con più decisione allo sviluppo e alla ricerca e possa operare una redistribuzione delle ricchezze più marcata.
    Viva te!

    Commento di balthazaar — dicembre 18, 2006 @ 9:24 am


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: