Angolo del Gigio

aprile 6, 2001

PAOLO BERLUSCONI: L’EX MOGLIE CHIEDE IL SEQUESTRO DEI SUOI BENI

PAOLO BERLUSCONI:
L’EX MOGLIE CHIEDE IL SEQUESTRO DEI SUOI BENI


Tutto è partito dall’affare discariche. Il Corriere della Sera scrive che sono “Oltre 43 miliardi pubblici, pagati dallo Stato nel 1991/1996 per la discarica di Cerro Maggiore e finiti invece ad alimentare le casse private delle società di Paolo Berlusconi: su questi calcoli, stilati dai periti dei pm, il giudice Rosario Lupo (lo stesso che assolse Silvio Berlusconi nel processo «lodo Mondadori») ha ordinato il sequestro preventivo delle quote detenute da Paolo Berlusconi in 6 società, «pertinenti ai reati di peculato, riciclaggio e ricettazione» perché «utilizzate dagli indaga ti al fine di occultare, o comunque riciclare il denaro indebitamente ottenuto» dalla Regione Lombardia”.

(Paolo Berluscoi )

 A questo punto entra in scena il nome di Antonella Costanzo, seconda moglie separata del fratello del Cavaliere. La signora, madre di due figli di Paolo Berlusconi, viene citata dal Corriere come destinataria di 15 miliardi nella presunta ripartizione del “nero” che ruotava intorno ai lavori sulla discarica.

( Natalia Estrada )

Oggi il quotidiano “Libero” sbatte la storia in prima pagina. Da parte sua, il Corrierone nasconde la lettera della Costanzo nella cronaca milanese. Eccola:
POALO BERLUSCONI, LA MOGLIE
E LA DISCARICA


MILANO – In nome e per conto della mia cliente Antonella Costanzo Berlusconi, che pur sottoscrive la presente, prego di pubblicare la seguente lettera: «In relazione alla notizia di cronaca comparsa nella pagina 53 del Corriere di mercoledì 4 aprile, la signora Antonella Costanzo Berlusconi, moglie di Paolo Berlusconi, precisa che mai nessuna somma di denaro è stata a lei trasmessa od affidata dal marito durante la convivenza e neppure dopo la separazione. Bene al contrario, la signora è completamente all’oscuro degli affari del marito, nei cui confronti ha solo doglianza d’inadempienza ai suoi obblighi di mantenimento, a garanzia dei quali ha chiesto il sequestro conservativo dei suoi beni ed anche del conto fittiziamente intestato alla prima moglie Mariella Bocciardo».
Avv. Maria Cristina Delitala
Antonella Costanzo Berlusconi
Prendiamo atto della precisazione. Le notizie sul presunto versamento di «lire 4.000.000.000 sul conto Comit Milano Nord 6029021 intestato a Costanza Antonia Rosa in Berlusconi» (da cui «la titolare» effettuerebbe un «trasferimento del saldo in data 27.04.94 presso la Banca CreditWest e dei Comuni Vesuviani») sono state desunte dalla richiesta di sequestro societario presentata dalla Procura, nel capitolo (pagine 315 e seguenti) intitolato: «Utilizzo delle somme distratte alla Simec spa da parte di Berlusconi Paolo».


Dunque: la Costanzo lamenta “l’inadempienza sugli alimenti”, rivendica “l’estraneità ai fatti” e – per non saper né leggere né scrivere – chiede il sequestro cautelativo dei beni del fidanzato di Natalia Estrada ed “anche del conto fittiziamente intestato alla prima moglie Mariella Bocciardo”.

( Silvio Berlusconi )

Da parte sua, la prima sposa di Paolo il Caldo, signora Mariella Bocciardo, non ha rilasciato nessuna smentita. Una seconda lettera della Costanzo, in replica a quanto precisato dal Corriere, uscirà domani. Per il buon Paolo, tra discariche e mogli scaricate, tutti i guai arrivano al pettine. Cosa che non farà per niente felice la campagna elettorale del Cavaliere.

(Copyright Dagospia.com 05-04-2001)

Torna indietro
Torna alla Home Page

Clicca qui per saperne di piu’ su:

  • Paolo Berlusconi
  • Silvio Berlusconi
  • Natalia Estrada
  • Antonella Costanzo Berlusconi
  • Mariella Bocciardo

  • Annunci

    Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.